thumbnail Ciao,

Beppe Marotta deve darsi una mossa e combattere per il montenegrino e i due argentini. Altrimenti rischia di veder scivolare i grossi nomi del mercato ancora una volta.

E' capitato con Sanchez. E con Aguero. Come con Van Persie. E compagnia. La Juventus negli ultimi due anni ha sempre tentato di portare a casa Madama diversi top player, ma alla fine ha dovuto ripiegare su seconde scelte, da Bendtner ad Anelka.

I tifosi temono che anche in questo calciomercato estivo possa ripetersi il copione con Stevan Jovetic, Carlitos Tevez e Gonzalo Higuain. Ci sono delle aste in cui entrare, rilanci da fare, milioni da investire. Marotta non entra in tali aste? Beh, forse dovrebbe.

Perchè solo battagliando con Arsenal, Milan e Chelsea può creare una squadra che possa combattere per la Champions. Ora l'amministratore delegato bianconero deve passare all'attacco per evitare di rimanere gabbato per il terzo anno.

Per il montenegrino è lotta in Premier tra Blues e Manchester City, ma il giocatore vorrebbe andare sotto la Mole. Il problema, se così si può chiamare, è la Fiorentina, non disposta a regalare il proprio attaccante per meno di 30 milioni.

Per il Pipita c'è l'Arsenal, 30 milioni per portarlo a Londra dopo l'addio da Madrid. Per l'Apache, infine, c'è il vantaggio del Milan. La dirigenza juventina lavora su tre fronti, ma rischia di perderli tutti se non si darà seriamente da fare.

Sullo stesso argomento