thumbnail Ciao,

Le risposte più significative di un'ora di Botta&Risposta sul calciomercato del Milan: Gaia Brunelli ha svelato nel dettaglio tutte le strategie dei rossoneri...

La telenovela Tevez, la situazione del "non incedibile" El Shaarawy, le altre mosse in entrata e in uscita: nel Botta&Risposta con i lettori, la nostra Gaia Brunelli ha risposto a tutte le vostre curiosità, svelando cosa bolle in pentola in casa Milan. Ecco sintetizzate le fasi salienti della Chat:

RIVIVI IL BOTTA&RISPOSTA INTEGRALE SUL MERCATO DEL MILAN - CLICCA QUI

Si parte con la domanda di Diavolo81, che tocca il tema più caldo in casa rossonera:  "A quali condizioni il Milan sarebbe disposto a cedere El Shaarawy?"
GB: Naturalmente ormai è chiaro il messaggio che vuole lanciare la società: se l'offerta è congrua El Shaarawy partirà. Avere un tesoretto importante da gestire sul mercato è il must per il club rossonero. Il Manchester City avrebbe già avanzato una proposta inserendo nella trattativa Tevez che da sempre è un pupillo di Galliani. Ma in questo momento il Milan preferirebbe ricevere l'intera cifra cash, quindi parliamo di circa 42 milioni di euro.

E' sempre quello di El Shaarawy il nome più caldo. Salvatore Chiocca si domanda: "Attualmente quanta probabilità c'è di vedere El Shaarawy con la maglia del Napoli? E di Tevez al Milan?"
GB: Vendere El Shaarawy per il Milan sarebbe comunque un piccolo passo indietro. E' giovane, promettente e di enorme prospettiva. Quindi difficile che il club rossonero decida di cederlo in Italia a dirette concorrenti. Se la cosa si farà, succederà solo con il Manchester City. L'estero è l'unica possibilità. Tevez è un pupillo di Galliani, ma la società in realtà potrebbe anche decidere di chiedere al City soltanto cash per andare poi ad acquistare dove serve.

Ad Antonio Caldara interessa capirne di più sul futuro di Tevez: "Tevez in questo momento più Milan o più Juve?"
GB: "In questo momento più Milan, ma semplicemente per il fatto che il Manchester City vuole tentare di convincere i rossoneri a cedere El Shaarawy. Si sa che a Galliani è rimasto un nodo in gola quel famoso gennaio quando girava la sua foto con Tevez in previsione d

A Francesco Flagelli piacerebbe sapere qualcosa in più sulle voci relative a Diamanti:  "Ciao Gaia pensi che Diamanti posso essere lui il futuro trequartista del Milan?"
GB: Credo che Diamanti non sia un obiettivo del Milan. Le trattative sono avviate piuttosto con la Juventus. Anche perché Allegri predilige in ogni caso il 4-3-3 quindi senza un trequartitsta puro, anche se ha dimostrato di poter cambiare sistema di gioco in corsa. Il vero obiettivo per l'attacco rossonero è Matri, affinché sostituisca Pazzini fino alla sua completa guarigione, e Cerci che come esterno nel 4-3-3 sarebbe l'ideale.

Un altro rossonero è in partenza. Si tratta di Robinho, al quale è interessato Alex: "Robinho è già da considerare un ex rossonero?
GB: Nonostante la permanenza di Allegri che considera Robinho un giocatore importante, penso che il brasiliano sia già da considerare un ex rossonero. Che poi sia il Santos o un'altra squadra, Robinho al 99% farà ritorno in patria. Probabilmente tutto ciò accadrà negli ultimi giorni di mercato per permettere al Milan di poterlo utilizzare nei preliminari di Champions League.

Dopo tanto mercato in uscita, una domanda sul mercato in entrata da parte di Salvatore Chiocca: "Chi saranno gli acquisti del Milan con più possibilità di arrivare in questi mesi?"
GB: A centrocampo dovrebbero arrivare Poli e Kucka con ogni probabilità. Mancano solo i dettagli. In difesa il Milan sta ragionando su Astori. E' arrivato Vergara che potrebbe andare in prestito a farsi le ossa così come Salamon. Ma per il colombiano sarà decisiva l'estate quando potrà mettersi in mostra di fronte ad Allegri. Resta da capire il futuro di Abate, se dovesse arrivare un'offerta importante anche lui potrebbe partire. A quel punto rimarrebbe Zaccardo, ma il Milan potrebbe anche sondare altrove. In attacco la richiesta di Allegri al momento è Matri, giocatore che ha già allenato e che alla Juve difficilmente troverà spazio nella prossima stagione. E poi tutto girerà intorno alla cessione eventuale di El Shaarawy. Tevez piace a Galliani, così come Cerci che restano obiettivi rossoneri.

Anche Peter spera in buone novità dal fronte attaccanti: "Piace molto a Berlusconi: può essere Destro il sostituto di Pazzini?"
GB: Anche Destro è un nome che il Milan sta sondando proprio perché al presidente piace molto. E' però molto difficile che la Roma se ne privi senza chiedere in cambio una cifra inarrivabile. Ricorderai quanta fatica fece l'anno scorso il club giallorosso per prenderlo, quindi sembra che le intenzioni non siano quelle di lasciarlo andare. Soprattutto se poi a lasciare la Roma sarà Osvaldo.

I nomi più caldi sono sempre gli stessi: "È più vicino al Milan Cerci o un Honda a parametro zero?"
GB: "Cerci piace di più. Galliani sta sondando l'ipotesi di portarlo al Milan. Honda sarebbe più facile da raggiungere ma le aspettative rossonere sono decisamente più alte".

Da Twitter arriva un'altra domanda. La firma è di DeSci2: "Tevez rossonero senza cedere El Shaarawy, ci sono delle possibilità? Oltre a Poli a centrocampo si parla del danese Eriksen è possibile?"
GB: Tevez senza cedere El Shaarawy è molto difficile, se non impossibile. Oltre a Poli a centrocampo potrebbe arrivare Kucka. Per Eriksen la richiesta è troppo alta, servirebbe un grande sacrificio da parte del club, ma tutto dipende dai soldi che entreranno dalle cessioni.

Sullo stesso argomento