thumbnail Ciao,

L'ad rossonero ha incoraggiato i due attaccanti. A Balo, in particolare, ha augurato di essere il prossimo milanista a segnare una doppietta in finale di Champions...

"El Shaarawy è assolutamente un giocatore da Milan". A dirlo è Adriano Galliani dallo stadio 'Spyros Louis' di Atene. La capitale greca evoca dolcissimi ricordi in ogni tifoso rossonero, visto che è lì che il Diavolo ha conquistato la sua ultima Champions, nel 2007, grazie ad una doppietta di Inzaghi, dopo la prima affermazione datata 1994.

L'erede di SuperPippo, si augura l'ad, potrebbe essere proprio un altro bomber dall'appellativo Super: "Abbiamo un grande attaccante che si chiama Mario Balotelli ed è con lui che possiamo sperare di tornare a disputare una finale di Champions League", le parole del dirigente rossonero, riportate dal sito ufficiale del club.

Galliani, che ha poi augurato all'ex Citizen di essere il prossimo milanista a segnare una doppietta in una partita così prestigiosa, si è soffermato sulla situazione del Faraone, che non riesce proprio a ritrovare la miglior condizione, come si è visto anche in Nazionale: "Deve stare tranquillo, noi gli vogliamo bene. Se i maggiori club europei lo desiderano vuol dire che è un grande giocatore. Noi crediamo in lui, ha vent'anni ed è normale alla sua età avere alti e bassi".

Per un ragazzo giovane come lui, secondo l'ad - in Grecia per la speciale crociera dedicata ai rossoneri - sono normalissimi gli alti e bassi. Ma intanto i rumors di mercato impazzano, come quello che lo vorrebbe nelle mire del Napoli, pronto ad offrire 30 milioni più Dzemaili.

Nella sua visita allo stadio ateniese, Galliani è stato accompagnato da tre grandi ex milanisti quali Franco Baresi, Sebastiano Rossi e Daniele Massaro, che hanno posato, al centro del campo, con le due coppe vinte nella capitale ellenica, assieme ai vari partecipanti della crociera.

Sullo stesso argomento