thumbnail Ciao,

Il club viola continua il pressing sul Bayern Monaco per Mario Gomez. Vuol chiudere la trattativa in breve tempo. Intanto Iakovenko non vede l'ora: "Voglio diventare titolare".

La Fiorentina è sempre più protagonista del calciomercato estivo. Con Jovetic in partenza, il club viola sta cercando un sostituto d'alto livello per rimpiazzare l'attaccante montenegrino e l'ha individuato in Mario Gomez, bomber del Bayern Monaco.

Il club viola è però ben conscio che il passare dei giorni non agevola l'arrivo dell'attaccante tedesco, anzi. Così, la Fiorentina cercherà di chiudere il tutto entro le prossime due settimane.

Ad essere praticamente già viola, invece, è l'ala del Malaga Joaquin, con cui l'accordo, sulla base di un contratto triennale, è già stato trovato. Rimane da trovare l'accordo col club spagnolo e per questo la Viola ha salutato con soddisfazione la sentenza del TAS che ha escluso il Malaga dalla prossima edizione di Europa League a causa di problemi economici. Il calciatore, infatti, potrebbe ora fare maggioremente pressione affinchè il club lo lasci partire.

Ecco che cosa ha affermato ai microfoni di Canal Sur: "Non penso proprio che resterò qui a giocare nel Malaga, ci sono tante cose che mi fanno pensare che è meglio andare via, e lo sanno tutti quanti. Ho molte offerte che ho intenzione di valutare con il mio agente. Tra queste c'è anche la Fiorentina, che sarebbe una piazza molto gradita per me".

Secondo 'La Nazione', la Fiorentina dovrebbe riuscire a chiudere la trattativa per Joaquin addirittura entro giovedì sulla base di poco più di 2 milioni di euro.

Intanto, il primo acquisto della Fiorentina per la prossima stagione, Oleksandr Iakovenko, prelevato dall'Anderlecht a costo zero, ha espresso le sue prime parole da giocatore viola. "Il mio primo obiettivo è diventare titolare della Fiorentina - ha detto l'esterno offensivo ucraino intervistato dal 'Het Niewsblad' - Il club viola mi voleva già a gennaio ma il tecnico dell'Anderlecht diceva che aveva bisogno di me. Alla fine non ho comunque trovato molto spazio, perchè nel calcio non sempre conta l'aspetto sportivo".

"A dire la verità, con la Fiorentina ho già firmato da qualche mese - ha detto ancora Iakovenko - Ma non ho detto niente per rispetto dell'Anderlecht che stava lottando per lo scudetto. La Serie A è un sogno per qualsiasi giocatore e chiaramente per me è un grande passo in avanti per la mia carriera".

Sullo stesso argomento