thumbnail Ciao,

Ideale nel 4-3-2-1 di Allegri, l'ex Palermo è il pallino dell'ad rossonero. Il prezzo del cartellino è alto e il Psg difficilmente svenderà. Restano le alternative made in Italy.

I sogni son desideri. E in estate, su una bella nave da crociera diventano ancora più affascianti. Ma prima o poi si attracca, si rimetto i piedi sulla terra ferma e si fa i conti con la dura realtà del quotidiano. Adriano Galliani lo sa. Kakà, Tevez e ora Pastore. Tutti giocatori formidabili che sarebberp capaci di rilanciare il Milan in Italia e in Europa. Ma fra il dire e il fare....

Le ultime sul Flaco: ai rossoneri serve un trequartista di livello da inserire nel 4-3-1-2 di Massimiliano Allegri. Boateng molto probabilmente lascerà Milanello e comunque non ha dato le giuste garanzie per quel ruolo. Serve un giocatore di classe, uno che punta l'uomo e crea la superiorità numerica. Uno come l'ex Palermo per intenderci.

La telefonatina con Leonardo per testare il terreno c'è stata, ma le difficoltà restano diverse. In primis il capitolo costo dell'operazione. Il 23enne argentino, pagato due estati or sono 42 milioni di euro, difficilmente verrà svenduto. Il Milan dovrà sborsare non meno di 30 milioni visto anche la scadenza di contratto ben lontana (giugno 2016). Il mini tesoretto Champions, il 'Diavolo' lo sbloccherà solo a fine agosto se passerà i preliminari e quindi spendere senza avere la certezza di avere in tasca quel 'bonus' è un rischio.

Resterebbe da proporre qualche contropartita ma difficilmente gli arabi accetteranno 'scarti' seppur di lusso come Boateng o Robinho. Più facile che magari chiedano El Shaarawy. In più il Psg dever ancora trovare un sostituto all'ormai quasi certo partente Ancelotti e non è detto che Pastore non rientri nei piani del nuovo coach.

Come risolvere allora il problema trequartista? Le soluzioni, al momento sono due ed entrambe italiane. O puntare sul 21enne appena arrivato Saponara (ma sarebbe un salto nel buio) o su quel Diamanti ormai maturo per il grande salto. Con dieci milioni il Milan può chiudere.... e arrivederci Pastore.

Sullo stesso argomento