thumbnail Ciao,

Le risposte più significative di un'ora di Botta&Risposta sul calciomercato dei club di Serie A e non solo: voi a domandare, Luca Momblano a rispondere...

Botta&Risposta a tutto mercato, spaziando dalle big alle squadre che solitamente trovano meno spazio sui giornali: su Goal.com con Luca Momblano, esperto di calciomercato e volto di Juventus Channel, ha cercato di esaudire tutte le richieste dei lettori, come sempre molto appassionati quando si parla di acquisti e cessioni. Dal futuro dei chiacchieratissimi Cavani e Marchisio alle manovre di Milan, Napoli, Inter e tanti altri club, riviviamo le fasi salienti della Chat LIVE:

RIVIVI IL BOTTA&RISPOSTA INTEGRALE SUL MERCATO - CLICCA QUI

Salvatore Chiocca dà il calcio d'inizio con una domanda sul Milan: "Dopo la questione "risolta" di Allegri, ora il Milan pensa al mercato! Sarà lei la regina di questi 3 mesi bollenti?"   
LM: Il Milan ha problemi di cash flow. Sarà un mercato ragionato, con ogni probabilità sul 4-3-3. Quindi Cerci (Allegri lamenta il buco a destra), due centrocampisti oltre a Poli (già preso) e un centrale difensivo esperto ma non anziano. Occhio a sinistra, dove si pensa a uno tra Antonelli e De Ceglie.

Davide Santacesaria, tramite Twitter, ci sottopone un uno-due di lusso: "Cavani partirà da Napoli? Marchisio sarà ceduto?"
LM: Cavani è entrato in quell'ordine di idee. Sogna la Spagna ma si fa dura. No al PSG perché piazza non idonea e stabile al momento. Marchisio è il terzo capitano della Juventus, solo lui può cambiare le sorti di un matrimonio destinato a continuare a lungo.

GNapoli sulle strategie degli azzurri: "I nomi che venivano accostati al Napoli quando Mazzarri era ancora l'allenatore (Astori, Nainggolan, etc.) rientrano ancora nella lista dei possibili acquisti o si cercherà di accontentare Benitez prendendo giocatori che lui preferisce?"
LM: La strategia del Napoli è necessariamente mutata, anche se il club lavora da mesi secondo un piano ben chiaro che nell'ultimo periodo aveva sostanzialmente uno stop sul mercato sudamericano che ha dato troppe delusioni. Con Benitez, allenatore intelligente, si può ragionare e trovare una via di mezzo. Astori è meno convinto di Nainggolan sul discorso-piazza. Le volontà dei calciatori oggi hanno un certo peso specifico...

Giulio Lauria torna sul Milan: "ciao luca, vorrei sapere se cerci, belfodil e ilicic arriveranno al milan"   
LM: Cerci vuole il Milan quindi si impennano le chance anche se i rossoneri non hanno molto da offrire a Montella: il più chiacchierato nel caso è Abate. Ilicic direi di no perché c'è molta concorrenza e non è mai stato veramente nei radar di Galliani. Belfodil corsia preferenziale e ingaggio assolutamente abbordabile, per lui le concorrenti sono solo italiane quindi la pista è molto praticabile.

brioche da Twitter sulla Lazio, secco e diretto: "Biglia viene o no alla Lazio?"
LM: Direi proprio che per Biglia ci siamo. Tutti i maggiori intermediari internazionali danno l'affare per concluso. Sistemati i dettagli, potrebbe esserci l'annuncio. Difficile a questo punto pensare a nuovi inserimenti per l'argentino che l'Inter era a un passo dal chiudere a gennaio.

KEPIC si sofferma sull'Inter: "Quali attaccanti sono più papabili per la nuova Inter? Bianchi è un nome serio o sono solo voci di mercato?"
LM: Bianchi è un vecchio flirt di Mazzarri, se serve un vice puro si può fare. D'altronde il suo accordo con Preziosi sulla parola è da considerarsi a questo punto nullo. Tutto dipende da Milito: crescono le voci di un possibile rientro anticipato in Argentina. Allora davanti servirebbe un potenziale titolare che tuteli Icardi, piace per esempio Negredo sul quale però la Fiorentina è molto più avanti.

Claudio Murolo resta in casa Inter, toccando gli altri settori: "Parlando di Inter.... Paulinho può arrivare veramente? In difesa partirà qualcuno?"
LM: Paulinho è in dialogo con l'Inter da mesi, ma Corinthians è una bottega cara. Lo Shakhtar per il giocatore è arrivato a offrire 24 milioni, difficile che i nerazzurri possano chiudere a 12/13 (cioè il loro desiderio). Ne servono 5 in più. Paulinho mantiene la parola e al momento non accetta altro, ma la situazione durerà fino all'inizio della confederations. Oltretutto c'è l'enigma tecnico visto che i centrocampisti di inserimento al momento non sono la priorità messa da Mazzarri.

Un anonimo in chiusura: "Stante l'aria che tira a Parigi, prima o poi ci sarà la possibilità del ritorno di Verratti in Italia?"
LM: La querelle interna al PSG dura da 6 mesi. La fronda francese (che è anti-italiana) sta prendendo piede e Verratti a quel punto sarebbe trattabile. Ne capiremo di più dopo che sapremo il destino di Ancelotti e soprattutto quello di Leonardo.

Sullo stesso argomento