thumbnail Ciao,

L'attaccante argentino ha dato l'annuncio al termine del match vinto dai suoi contro l'Osasuna. "La Juventus? Un club storico, dove hanno giocato grandi campioni...".

"Lascio il Real Madrid, la decisione è presa, ho voglia di cambiare aria. La Juventus? E' una possibilità". Così parlò Gonzalo Higuain, che ha annunciato le sue volontà per il futuro al termine del match vinto dai suoi per 4-2 contro l'Osasuna.

Un annuncio-choc, almeno fino ad un certo punto, visto che è da tempo che si specula sul possibile addio del centravanti argentino, sogno dei bianconeri per la prossima stagione. "Oggi è stata la mia ultima partita con il Real Madrid, ho diverse offerte, e la Juve è tra le squadre interessate. Andrò al club che dimostrerà di volermi realmente. Ho bisogno di cambiare aria", le dichiarazioni del Pipita a fine gara.

Secondo l'argentino il suo ciclo con la maglia dei Blancos "si è concluso, adesso ho varie possibilità". Tra queste, come detto, c'è la Juve, chiamata adesso all'assalto decisivo. Forse l'inseguimento al famoso top player sta per conoscere la fase decisiva.

"Non vado via per i fischi, sia chiaro", ci ha tenuto a precisare il bomber, che ha chiarito che voleva andare via "già l'anno scorso, ma non dirò i motivi, allora mi convinse Mourinho. Sono qui da 7 anni, sono arrivato a 18, ho eguagliato Juanito e lascio come 14esimo miglior cannoniere del club. L'altra volta rimasi per l'affetto dei tifosi, per il mister e per i compagni, stavolta ho deciso diversamente, assieme alla mia famiglia. Non c'entra nemmeno il fatto che non abbiamo vinto nulla".

Anche per il Real, dice, potrebbe essere un buon affare: "Se mi vendono oggi, mi venderanno a più di quanto mi abbiano comprato. Andrò via felice, ho vinto dei titoli, sono stato capitano e ho avuto dei cori per me. Non so ancora dove giocherò, la società sa che voglio partire e risolveremo la cosa in modo pacifico". Il finale è una 'carezza' alla Juve: "La loro è un'offerta concreta, come anche altre. E' un club storico, mitico, dove hanno giocato grandi campioni". Marotta, ora tocca a te.

Sullo stesso argomento