thumbnail Ciao,

L'ordine di Elkann ha impresso una decisa accelerazione alla trattativa Jovetic, la Juve spera di abbassare l'esborso cash inserendo valide contropartite. Piace sempre Ranocchia.

;
La finale di Champions in quel di Wembley è stata solo l'ennesima occasione d'incontro, tra Jovetic e la Juventus sembra scoppiato amore. Il procuratore del montenegrino, Ramadani, ieri sera si è infatto intrattenuto a lungo con Fabio Paratici, Ds di Madama e primo estimatore del talento viola, tanto sponsorizzato anche dal presidente Fiat, John Elkann.

L'accordo tra le parti è raggiunto da tempo, ora toccherà al calciatore provare ad accelerare i tempi della trattativa mettendo alle strette la Fiorentina, restìa ad accettare una proposta inferiore ai trenta milioni di euro cash. E poco disponibile all'inserimento di eventuali contropartite tecniche.

In corso Galileo Ferraris si spera invece di chiudere per una cifra non superiore ai diciotto milioni di euro, più il cartellino di uno a scelta tra Quagliarella, Marrone e Gabbiadini. Intanto, dallo spogliatoio di Vinovo, filtra l'indiscrezione secondo la quale per Jovetic sarebbe pronta niente di meno che la storica maglia numero 10, rimasta senza padrone dopo l'addio al bianconero di un certo Alex Del Piero.

Il montenegrino d'altronde resta di gran lunga il preferito di Conte, che lo voleva fortemente a Torino già dalla scorsa estate. I bianconeri intanto continuano a lavorare anche sulle alternative. Piace sempre, e molto, Gonzalo Higuain. Per El Pipita però il discorso è rimandato a giugno, quando il quadro societario in casa Real sarà più chiaro.

Tanti poi i contatti con l'entourage di Carlitos Tevez, altro realistico obiettivo di mercato, ormai smanioso di lasciare Manchester. Durante la missione londinese nuovo incontro tra Fabio Paratici , Pavel Nedved e Antonio Conte con i rappresentanti del consorzio 'Media Sports Investments', presieduto dall’iraniano Kia Joorabchian.

Una bozza d’intesa per un contratto di 3-4 anni a 5-6 milioni con i bonus è stata oggetto di chiacchiere costanti fra le parti. Difficile però convincere il City ad accettare un'offerta di poco superiore ai dieci milioni, stante anche la forte concorrenza dei ricchissimi Monaco e Paris Saint Germain.

Chiudiamo con il capitolo difesa. Conte stravede per Ranocchia, la Juve ci pensa e sembra pronta a girare Isla in nerazzurro pur di arrivare al centrale ex Bari. Piace sempre anche Ogbonna, ma l'affare con il Torino appare quantomeno in salita. Questione di atavica rivalità cittadina.

Sullo stesso argomento