thumbnail Ciao,

L'allenatore italiano assicura che sul proprio conto non ci sono novità: "Nessun incontro recente con la società, ma di queste cose dovete chiedere a Begiristain".

Roberto Mancini, allenatore del Manchester City, non scioglie i dubbi sul suo futuro e assicura di non sapere perché il direttore sportivo della propria squadra, Txiki Begiristain, avrebbe incontrato Manuel Pellegrini, attuale allenatore del Malaga.

"Di queste cose dovete chiedere a Txiki, non a me, per me non è importante – afferma l’allenatore italiano intervistato dal 'Daily Telegraph' - Negli ultimi sei mesi avete scritto di tutti, avete cominciato con Guardiola, Mourinho, Pellegrini, Ancelotti, Brendan Rodgers. Ma io ho quattro anni di contratto e so di lavorare con gente seria, come Khaldoon e lo sceicco Mansour”.

Successivamente, Mancini parla del rapporto col presidente dei Citizens: "Non c’è alcun problema, anche se non abbiamo parlato recentemente.  Abbiamo un buon rapporto. In due anni abbiamo vinto tre trofei, inclusa la Community Shield, e adesso abbiamo la possibilità di vincerne un altro, la FA Cup. Se in questi tre anni non avessi vinto ok, ma fino ad ora abbiamo fatto un buon lavoro. Siamo secondi e in finale di FA Cup. Dopo di che, la società può prendere qualsiasi decisione, ma al momento problemi non ce ne sono”.

Poi, Mancini conclude dicendo: "Txiki va in giro per il mondo per il suo lavoro. Per questo motivo, non ho problemi se va a cena con l'agente di Pellegrini, anche se penso non sia vero". Dunque, per capire se il futuro di Roberto Mancini sarà ancora all’Etihad Stadium, bisognerà attendere la fine dell’attuale campionato.

Sullo stesso argomento