thumbnail Ciao,

L'esterno arriverà in cambio di Marrone e Bouy. Caccia al big offensivo: anche Benzema e Higuain. Piacciono Cuadrado e Muriel, occhi sul 17enne Martial, del Lione.

D'accordo, la Juventus potrebbe (dovrebbe) vincere domenica il suo secondo scudetto consecutivo, e se non sarà domenica sarà quella successiva. Ma è ovvio che a Torino non vogliano fermarsi a una ritrovata leadership nazionale. C'è da arrivare al top d'Europa. E c'è da convincere Antonio Conte che il progetto bianconero non è destinato a essere dominante soltanto in patria.

La ricerca del big offensivo, quello che ti cambia gli equilibri, è una costante nelle stanze dei bottoni bianconere. Il sogno è Zlatan Ibrahimovic, che però guadagna uno sproposito. C'è anche Luis Suarez, più abbordabile soprattutto dopo i casini che sta combinando a Liverpool, ma occhio alla concorrenza dell'Atletico Madrid. Mentre Edinson Cavani è fuori portata coi suoi 63 milioni di clausola.

La Juventus, inoltre, attende di capire se e come si evolveranno le situazioni Jovetic e Alexis Sanchez. E guarda alla Spagna: oggi Conte e Paratici saranno a Madrid per seguire il match tra il Real e il Borussia Dortmund. Con loro, forse, anche Beppe Marotta, intenzionato a sondare la disponibilità di Florentino Perez a lasciar partire uno tra Karim Benzema e Gonzalo Higuain.

Tra un fuoriclasse e l'altro, c'è anche chi magari ha meno appeal, ma rappresenta un investimento di sicuro affidamento. A Torino dovrebbe arrivare Jonathan Biabiany, cresciuto nell'Inter ma definitivamente affermatosi a Parma. In cambio dell'esterno, la metà del quale i bianconeri acquisteranno dalla Sampdoria, ai ducali andranno Marrone e l'olandese Bouy, attualmente in prestito al Brescia.

Si guarda anche a Udine. Là gioca un colombiano, Luis Muriel, e là controllano il cartellino di un altro cafetero, Juan Guillermo Cuadrado. Quest'ultimo a partire dall'estate sarà in comproprietà con la Fiorentina, che attualmente conta su di lui in prestito. E la Juve ci ha messo gli occhi su, così come su Muriel. Intanto Asamoah sarà riscattato, mentre per Isla c'è indecisione.

Infine, in casa Juve pensano anche al futuro e ai giovani. Piace Anthony Martial, attaccante 17enne del Lione, da poco entrato nella prima squadra di Garde e nel giro delle rappresentative giovanili transalpine. E poi è in dirittura d'arrivo l'acquisto di Mbaye Diagne, 22 anni, attaccante del Bra neopromosso in Lega Pro Seconda Divisione. Insomma, tanti big. Reali e potenziali.

Sullo stesso argomento