thumbnail Ciao,

L'agente Fifa è chiaro: "Conoscete i mal di pancia di Ibrahimovic, se decide di andare via c'è poco da fare, anche se è chiaro che la situazione dipende pure da altri fattori".

La Juventus e Ibrahimovic sembrano un po' più vicini. Diverse voci in merito si rincorrono giornata dopo giornata e alimentano quello che potrebbe essere il colpo dell'estate. Sull’argomento ha detto la sua l’agente Fifa Ernesto Bronzetti, intermediario di fama mondiale e profondo conoscitore del calciomercato.

"Il suo stipendio è alto, la Juve non riuscirebbe a reggerlo, a meno che il giocatore non decida di abbassare le sue pretese o di spalmare l'ingaggio in più anni. Credo più a questa seconda ipotesi", le parole dell'agente a 'Sky'.

Pochi dubbi, invece, sulla volontà del calciatore: “Conoscete i mal di pancia di Ibrahimovic, se decide di andare via c'è poco da fare, anche se è chiaro che la situazione dipende pure da altri fattori. Ma la Juve è l'unica squadra dove può andare Ibra”.

Non manca poi una battuta sul fatto che domani sarà presente a Madrid - per assistere alla semifinale di ritorno tra Real e Borussia - il trio bianconero Conte-Marotta-Paratici: “Sono partite da non perdere, è normale che loro comincino a pensare a come rinforzare la Juve per la prossima Champions League”.

Insomma, una Signora sempre più europea, intenzionata a colmare il gap con le big del Vecchio Continente. E con un Ibra in più là davanti, sarebbe tutto molto più facile.

Sullo stesso argomento