thumbnail Ciao,

Galliani lascia in 'stand-by' il futuro di Allegri: "In due stagioni abbiamo fatto un primo e secondo posto, ora siamo terzi… "

L'ad rossonero lascia in bilico il tecnico: "Mancano ancora cinque partite, non so cosa succederà... ". Capitolo mercato: "Qualcosa in difesa faremo. Portieri? Resteremo così".

Adriano Galliani lascia in bilico il futuro di Massimiliano Allegri. L'ad del Milan, a margine dell'assemblea dei soci, ha così risposto a chi gli chiedeva del destino del tecnico: "Credo che Allegri è qui da 3 anni e abbiamo fatto un primo e secondo posto mentre adesso siamo al terzo. Non so cosa succederà nelle prossime partite".

Il dirigente, nella conferenza per l'approvazione del bilancio 2012, ha fatto il punto anche sulle strategie di mercato del club di via Turati nella sessione estiva: "Mexes e Zapata sono una buonissima coppia di centrali e magari se ne prenderà uno, ma non mi sembra che stiano facendo male. Poi qualcosa faremo. Dobbiamo stare molto calmi e sereni".

Oltre alla difesa, Galliani ha annunciato un'importante novità per ciò che riguarda i portieri: "L'anno prossimo resterà Abbiati. Non ha troppi acciacchi e ieri sera ha fatto una parata super e credo che resteranno questi 3 portieri e crediamo che Gabriel possa diventare un portiere importante. Abbiati è un immortale e abbiamo fiducia anche in Amelia".

Per il resto, il dirigente ha evidenziato: "Bojan è in prestito con diritto di riscatto nei confronti del Barcellona. I giocatori sono tutti nostri tranne lui e Zapata. Abbiamo Constant a metà con il Genoa mentre tutto il resto della rosa è di nostra proprietà".

Chiusura dedicata alla questione stadio: "Come Milan vogliamo rimanere a San Siro e per come la vedo io giocheremo ancora li sia noi che l’Inter. Ci saranno delle migliorie su questo stadio", ha concluso l'amministratore delegato.

Sullo stesso argomento