thumbnail Ciao,

Il club azzurro ha chiesto al difensore della Lazio alcuni accertamenti da far valutare al proprio staff medico. E spunta il genoano Granqvist come alternativa.

Napoli-Cavani, una telenovela destinata ad andare avanti a lungo da qua all'estate, come 'promettono' le ultime dichiarazioni sia dell'attaccante uruguaiano che del patron azzurro De Laurentiis.

In attesa che infatti si palesi all'orizzonte qualcuno disposto a sborsare i 63 milioni (70 al lordo) della clausola rescissoria, giocatore e presidente sembrano già 'palleggiarsi' l'eventuale responsabilità dell'addio, in un 'balletto' già visto - su cifre minori - l'estate scorsa con Lavezzi.

Quello che è certo è che se il Napoli farà cassa così robusta con la cessione del 'Matador', avrà poi sicuramente i mezzi per mettere le mani su un attaccante di prima fascia. Il nome più caldo, lanciato dalla 'Gazzetta dello Sport', è quello di Leandro Damiao, 24enne bomber dell'Internacional di Porto Alegre.

Secondo la 'rosea', l'attaccante brasiliano - che con la maglia del suo club ha messo a segno ben 75 reti in 131 presenze - già avrebbe dato il suo assenso al trasferimento. Ora serve che il Napoli trovi l'accordo con l'Internacional, la cui richiesta dovrebbe attestarsi tra i 22 e i 25 milioni di euro.

Novità per quanto riguarda il capitolo Diakitè: il difensore ormai separato in casa con la Lazio pareva destinato ad approdare a fine anno a parametro zero al club azzurro, ma secondo quanto riporta il 'Corriere dello Sport' la trattativa ha subìto uno stop, a causa della volontà del Napoli di richiedere al giocatore ulteriori accertamenti da sottoporre al proprio staff medico.

Una volta dissipati i dubbi emersi sulle condizioni di Diakitè, si potrà mettere nero su bianco. Intanto un'altra pista emersa per la difesa porta al genoano Granqvist.

Sullo stesso argomento