thumbnail Ciao,

La scorsa estate il Milan ha deciso di imboccare una strada diversa rispetto a quella intrapresa negli anni precedenti: via i 'senatori', quasi tutti perlomeno, e spazio ai giovani

Dopo essere stato per anni il Milan dei 'senatori', la scorsa estate il club rossonero ha deciso di darci un taglio. Ha 'tagliato' i 'grandi vecchi', da Gattuso a Seedorf, per dirne due, e imboccato la linea verde degli El Shaarawy, dei De Sciglio, dei Niang, che sta ora dando grandi frutti. Merito anche di un allenatore che ha saputo rimodellare un gruppo che aveva perso alcuni dei suoi capisaldi. C'è voluto del tempo e, merito anche di un club che ha saputo attendere, ora il 'Diavolo' viaggia spedito all'inseguimento del secondo posto in classifica. E la linea verde è una strada che Galliani e la dirigenza rossonera intende continuare a seguire.

L'amministratore delegato rossonero ha ribadito che arriveranno altri giovani di qualità... "Abbiamo potenziato gli osservatori e abbiamo preso qualche giocatore importante. Noi abbiamo già preparato degli innesti per l'anno prossimo", ha detto ieri Galliani. Ma chi sono questi 'prossimi' rossoneri? Uno di questi sembra sarà l'italo-brasiliano del Verona Jorginho, che è anche già nel giro dell'U21 di Mangia.

Il Milan aveva provato già a gennaio ad arrivare al centrocampista classe '91, anche per battere sul tempo la concorrenza, italiana ed estera. Non vi è riuscito, ma col club scaligero, seppure non vi sia ancora alcun accordo formale, secondo quanto rivela la 'Gazzetta dello Sport', Galliani avrebbe instaurato una sorta di 'patto fra gentiluomini' affinchè a fine stagione Jorginho venga acquistato in comproprietà dal Milan che però lo lascerà ancora per una stagione in prestito ai gialloblù, qualora la squadra veneta dovesse riuscire a conquistare la promozione in Serie A.

Ma Jorginho è solo il nome di maggior rilievo fra i giovani che Galliani ha messo nel mirino. C'è anche Quintero, che tanto bene sta facendo al Pescara e sembra ormai pronto a spiccare il grande salto in una big. Ci sono anche le sirene della Premier League che cantano per lui, ma il Milan ci proverà sicuramente a portarlo in rossonero.

E non sono da dimenticare i baby del vivaio già maturi, o quasi, per approdare in prima squadra. Bryan Cristante, ad esempio, che Galliani ha rivelato ieri firmerà oggi un contratto quinquennale, e Andrea Petagna, che diventerà maggiorenne solo a giugno.

Sullo stesso argomento