thumbnail Ciao,

L'attaccante non ha convinto lo staff medico del club nerazzurro, che ha deciso di non procedere con il suo ingaggio. Per ora resta vacante il ruolo del vice Milito.

Fumata nera. John Carew non diventerà un giocatore dell'Inter. L'attaccante classe 1979 non ha superato le visite mediche in programma, per cui la sua avventura milanese - sarebbe stata la seconda in Italia dopo quella vissuta con la Roma - è già praticamente conclusa.

"F.C. Internazionale desidera ringraziare l'attaccante norvegese John Carew per la grande disponibilità e professionalità dimostrata - si legge nella nota ufficiale diramata dal club sulla vicenda - Le sue attuali condizioni atletiche, però, lo costringerebbero a un periodo di lavoro specifico e individuale medio-lungo non compatibile con le esigenze del club".

Per ora, dunque, l'organico rimarrà così e Stramaccioni dovrà fare di necessità virtù per sopperire all'infortunio di Milito. Fin dall'inizio, va detto, c'erano state numerose perplessità sul possibile ingaggio del norvegese, svincolatosi dal West Ham nel maggio scorso e fermo da allora. Carew si era addirittura rifatto una vita come attore, partecipando ad un film horror, prima che arrivasse la chiamata del presidente Moratti.

Chiamata alla quale non è seguito però niente di concreto. Il giocatore non è stato ritenuto fisicamente idoneo dai sanitari nerazzurri, per cui la trattativa si è conclusa con un nulla di fatto.

"Resterà in prova per 7-10 giorni", aveva dichiarato Moratti all'arrivo di Carew a Milano. Le cose non sono andate proprio così: sulla bocciatura dell'attaccante, a quanto pare, avrebbero pesato anche gli infortuni patiti nelle scorse stagioni, ancora non del tutto superati.

Sullo stesso argomento