thumbnail Ciao,

Il presidente della formazione partenopeo ha posticipato la decisione sul futuro di Mazzarri: "Lasciamolo lavorare in pace. Hamsik rapinato? Anche a Torino succede...".

Campionato, calciomercato, momenti difficili. Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha parlato di diversi argomenti ai microfoni di 'Rai Uno', dall futuro di Mazzarri e Cavani, alla rapina subita da Hamsik fino all'impegno del primo marzo contro la Juventus.

"Edinson è diventato uno dei 5 attaccanti più forti al mondo e ci è riuscito nel Napoli grazie a Mazzarri che ha saputo valorizzare le sue caratteristiche" ha riferito il patron azzurro. "A Palermo arrivava massimo a 15 goal a stagione... Lui sta bene a Napoli e siamo felici di averlo con noi".

DeLa si affida al cuore e non ai soldi: "Sarà lui a decidere il suo futuro, se qualcuno arriva ad offrire l'intera clausola rescissoria non possiamo farci nulla. Spero decida di rimanere".

Settimana prossima il big match contro la Juventus: "Sarà una bellissima gara, forse un pò troppo vicina alla partita che noi giocheremo domani. Se dovessimo arrivare solo in Champions sarebbe comunque una stagione straordinaria, pensiamo all'Udinese, poi alla Juventus".

Per il futuro di Mazzarri ci sarà tempo: "Lasciamo lavorare in totale tranquillità il tecnico, preferiamo rinviare il tutto al termine della stagione come abbiamo sempre fatto anche gli anni precedenti".

Hamsik rapinato: "Purtroppo sono cose che succedono dappertutto, anche ai suoi colleghi a Milano, a Roma ed a Parigi. Anche Vucinic fu rapinato a Torino. Bisognerebbe essere più discreti per evitare che avvengano altri episodi simili".

Sullo stesso argomento