thumbnail Ciao,

Il presidente del Parma fa il punto sugli obiettivi della squadra ducale a questo punto della stagione: "Non ho mai detto che l'obiettivo del Parma è l'Europa e non lo dirò mai..."

Se Moratti e Galliani hanno passato la prima parte della mattinata milanese nella sede della 'Gazzetta' per ricordare la memoria dell'ex direttore Cannavò, altri dirigenti di Serie A già sono arrivati negli uffici della Lega nel capoluogo meneghino per il Consiglio - e la successiva assemblea - in programma oggi.

Il primo a presentarsi ai microfoni è Tommaso Ghirardi, assai prodigo di dichiarazioni ai giornalisti presenti. Il piatto forte è ovviamente sempre il calciomercato ed il presidente del Parma è bello scoppiettante: "La Juventus è sempre attenta ai giovani e Belfodil è una delle grandi sorprese del campionato. E' giovane e ha bisogno di maturare, ma sta facendo bene e 7 goal non sono pochi. Per noi se lo segue la Juve è un motivo d'orgoglio".

"Quagliarella come contropartita? E' un grande giocatore, ma non credo che, anche se dovesse lasciare la Juve, deciderebbe di andare in un club di livello più basso. Di sicuro Quagliarella sta facendo un ottimo campionato e mi piace molto...", è la chiosa del numero uno gialloblù.

Si passa poi al capitolo Donadoni, tecnico sempre più chiacchierato in chiave Milan. Qui Ghirardi fa lo stopper: "Donadoni ha un contratto per altri due anni ed è una persona e un uomo corretto. Non credo proprio che ora possa lasciare il Parma, anche se in futuro gli auguro di andare al Milan perchè merita da allenatore di fare la stessa carriera da giocatore".

Quanto agli obiettivi della sua squadra, il patron ducale spiega: "Noi dobbiamo stare con i piedi per terra e rimanere concentrati. Non ho mai detto che l'obiettivo del Parma è l'Europa e non lo dirò mai. Vogliamo stare nella parte sinistra della classifica, senza dimenticare che il campionato è lungo. Il nostro girone d'andata è stato da record e da quando sono presidente non avevamo mai avuto un rendimento del genere. Nonostante ciò, però, piedi per terra...".

La prossima sfida vedrà il Parma impegnato contro il Catania: "Se il Catania è la sorpresa del campionato, noi sia una... mezza sorpresa - spiega Ghirardi - perchè ci siamo un po' fermati, complice un inizio di girone di ritorno molto complicato a livello di avversarie affrontate. Ora dobbiamo ricominciare a fare punti e a guardare avanti già da domenica, pur sapendo che avremo di fronte una squadra in forma. Speriamo che il fattore campo pesi come in passato visto che al Tardini abbiamo perso solo una volta nell'ultimo anno".

Ghirardi infine dedica una battuta all'amico Cellino, che sta passando momenti difficili nel carcere di Buoncammino per la vicenda Is Arenas: "Bisogna sapere come stanno veramente le cose, magari Beretta oggi ci chiarirà le cose. Per quanto riguarda Cellino mi spiace molto umanamente perchè so quanto ci tenesse a questo stadio per i suoi tifosi. Poi la magistratura farà il suo corso, su Preziosi non mi esprimo perchè non conosco la vicenda...".

Sullo stesso argomento