thumbnail Ciao,

Il calciomercato partenopeo continua ad evolversi: Diakitè sostituirà Campagnaro, ultimatum per Nainggolan ed Astori, sul taccuino rimangono Centurion e Zuculini.

Partenze ed arrivi, frenate ed ultimatum. Il calciomercato del Napoli si snoda alla ricerca delle soluzioni migliori attue a costruire un organico competitivo anche in Europa. Si lavora su ogni reparto, senza escludere la possibilità di trovarsi il giusto interprete già in casa.

E' il caso di Edu Vargas, ma anche di Federico Fernandez. Il primo sembra aver trovato nuovamente la sua dimensione a Gremio, mentre il secondo ha trovato continuità di rendimento in quel di Getafe. Il Napoli monitora attentamente la crescita dei due, che l'anno prossimo potrebbero recitare un ruolo di maggior spessore all'interno della rosa partenopea.

In difesa via Campagnaro (all'Inter) e dentro Diakitè. L'arrivo di Rolando potrebbe invece rendere meno indispensabile quello di Astori. De Laurentis farebbe già un notevole sforzo economico per assicurarsi il centrale scuola Milan e Nainggolan, e se Cellino dovesse fare ancora orecchie da mercante, allora l'affare salterebbe.

Si è invece raffredata la pista che porta a Leandro Damiao. Al Napoli piace eccome, ma il 'Corriere dello Sport' sottolinea come l'affare sia difficile in termini economici e di concorrenza. Le alternative al brasiliano sono tutte argentine: Vietto, Centurion e Zuculini, anche se a dire il vero soltanto il primo è una vera e propria punta. Il Napoli lo segue da tempo e le sue quotazioni stanno salendo a dispetto di quelle di Damiao.

Capitolo rinnovi. Archiviati quelli di Cannavaro, Hamsik, Cavani, Insigne e Maggio, adesso sarà il turno di De Sanctis e Zuniga. Per il colombiano anche un grande attestato di stima da parte di Mazzari, che lo considera "uno dei migliori interpreti europei del ruolo di esterno sinistro".

Sullo stesso argomento