thumbnail Ciao,

Barcellona a Milano, la Juventus dà il via alle grandi manovre di calciomercato: si tenta l'assalto a Sanchez, idea prestito oneroso

I bianconeri stringono la presa intorno al cileno, vecchio pallino di Conte, e sempre più ai margini del progetto blaugrana. Non tramonta la pista Jovetic, suggestione Suarez.

Antonio Conte sembra non avere dubbi, è Alexis Sanchez il giocatore che potrebbe far compiere il definitivo salto di qualità al reparto offensivo della sua Juventus. Ecco allora come proprio in queste ore, a Milano, è previsto un incontro tra alcuni emissari bianconeri e rappresentanti del Barcellona, per discutere del trasferimento del cileno sotto la Mole.

I blaugrana, che hanno pagato il giocatore 37,5 milioni di euro solo due anni fa, non hanno alcuna intenzione di svendere il Nino Maravilla. La Juventus - come riportato da 'Tuttosport' - spera però in forte sconto, puntando sull'annata non di certo straordinaria vissuta dal cileno.

Anche stasera, nell'andata degli ottavi di Champions contro il Milan, Sanchez partirà infatti dalla panchina, come ammesso ieri dal tecnico Roura, che ha assicurato: "E' un grande professionista, credo che tornerà presto al top".

Marotta sogna di ripetere l'operazione in stile Galliani che qualche anno fa porto Ibrahimovic in rossonero: prestito oneroso per cinque milioni, e diritto di riscatto già fissato intorno ai venti milioni, da esercitare nel giugno del 2014. Per una cifra complessiva di venticinque milioni dunque, pagabili in tre rate.

Sanchez, che nell'estate del 2011 preferì Barcellona a Torino, oggi sembra invece decisamente convinto nel vestirsi di bianconero. Il cileno d'altronte conosce bene l'ambiente Juventus, è consapevole di poter puntare a grandi traguardi sportivi e ritroverebbe a Vinovo Isla e Vidal, connazionali e amici di lunga data.

Il giocatore inoltre sa benissimo quanta fiduca Conte riponga in lui, il tecnico salentino infatti sogna ormai da mesi un tridente Vucinic-Llorente-Sanchez e non ne ha fatto di certo mistero in società, dove si sta facendo davvero tutto il possibile per accontentarlo.

Il Nino Maravilla dunque è il primo obiettivo, e la Juve sta puntando forte su di lui. I segnali sono positivi, ma se la trattativa non dovesse decollare i bianconeri ritornerebbero prepotentamente su Jovetic, che resta sempre il nome più caldo, come da tempo vi raccontiamo.

Il direttore sportivo viola Pradè ha recentemente ammesso come per il montenegrino i prossimi potrebbe essere davvero gli ultimi mesi sulle rive dell'Arno. I pessimi rapporti tra i bianconeri e la Fiorentina complicano di certo un eventuale trattativa, ma l'inserimento di contropartite tecniche gradite a Montella potrebbe facilitare i piani di Marotta.

Infine voci dall'Uruguay assicurano che la Juventus non avrebbe affatto mollato neppure la pista inglese, pista che vedrebbe trasferirsi agli ordini di Conte quel Suarez già vanamente inseguito nelle scorse sessioni di mercato dagli uomini mercato di Madama. Il costo, trenta i milioni di euro richiesti dal Liverpool, rende però decisamente complicata la trattativa.

Sullo stesso argomento