thumbnail Ciao,

Il patron biancoceleste si è anche espresso sul rischio della squadra di sottovalutare la sfida contro il Siena: "Per raggiungere gli obiettivi servono umiltà e sacrificio".

Al Franchi per assistere alla gara fra Lazio e Siena, il presidente biancoceleste, Claudio Lotito, intervistato da 'Sky Sport', è tornato a parlare del calciomercato invernale, per il quale ha ricevuto più di una critica.

"Noi non facciamo raccolta di figurine, - ha sottolineato - cerchiamo solo elementi adatti al progetto tecnico ed in grado di miglioraci. E' uno spogliatoio particolare, molto compatto e qualsiasi inserimento deve essere attentamente vagliato. Siamo completamente soddisfatti di quanto fatto".

Oggi tornano a disposizione di Petkovic alcuni giocatori importanti. "Non dimentichiamoci ad esempio che oggi rientrano Onazi ed Ederson. - ha puntualizzato il patron - Prendere giocatori tanto per prenderli non sarebbe stato giusto nei confronti di chi ci ha portato fino a qui. L'anno scorso portammo Candreva e ci fischiarono, ma i fatti ci hanno dato ragione. Non abbiamo dato via Floccari e Kozak e sono diventati importantissimi, dimostrando che non siamo Klose-dipendenti".

Il discorso si sposta poi sulla sfida con i bianconeri toscani, che la Lazio non deve sottovalutare per approfittare del rallentamento di Juventus e Napoli. "Le tensioni agonistiche sono fondamentali per raggiungere certi obiettivi e se disputi più di una gara a settimana può capitare che questi si abbassino. Ho sempre detto a questa squadra che per raggiungere i nostri obiettivi e far valore la nostra superiorità tecnica serve umiltà, sacrificio e abnegazione, quindi mi auguro che la squadra mantenga sempre questo profilo, lo stesso mostrato in Europa League".

Lotito spera che sia la volta buona per tornare alla vittoria, che manca ormai da un po' di tempo. "Io ho sempre detto che i risultati dipendono da fattori imponderabili e ultimamente questi fattori non ci hanno sorriso. - ha commentato il patron - Abbiamo avuto dei momenti in cui sembrava fosse fatta e negli ultimi secondi della partita siamo stati raggiunti".

"E' mancato un po' di cinismo, ma abbiamo un bel gruppo, di qualità, - ha aggiunto Lotito - in grado di confrontarsi con tutti. Certe volte magari ha consapevolezza dei propri mezzi ma si dimentica che la gara dura 94 minuti. In Europa League ce lo siamo ricordati però, ai ragazzi non possono rimproverare nulla".

Sullo stesso argomento