thumbnail Ciao,

I 'Blues' non continueranno con Benitez e tentano il tecnico che li ha eliminati in Champions. C'è anche lo United, ma solo dopo il 2015. Lui gongola: "Lusingato dalle voci".

Non è passato inosservato quel che sta facendo Antonio Conte da un anno e mezzo, e cioè da quando ha preso in mano le redini di una Juventus disastrata. Campionato vinto da imbattuto al primo colpo, quarti di finale di Champions League ipotecati al secondo anno. Ora, pure in Inghilterra si sono accorti di lui. E lo tentano, spaventando la Juve.

Le voci su un interesse del Chelsea non sono una novità assoluta. Ma secondo 'Tuttosport' pare che ora i 'Blues' facciano davvero sul serio, incantati dal modo in cui quell'allenatore italiano che in panchina si agita e sbraita ha preparato e condotto la doppia sfida del girone, nel complesso nettamente vinta. La fiducia a tempo di Abramovich nei confronti di Rafa Benitez fa il resto.

La vera novità è che anche il Manchester United pensa ad Antonio Conte. Pensa a tutti gli allenatori del mondo da una decina d'anni, a dire il vero, salvo accorgersi stagione dopo stagione che Sir Alex Ferguson ha la voglia e la lucidità di un ragazzino e non molla mai la presa. Ma per lo scozzese il momento del ritiro dovrebbe arrivare nel 2015. Lo stesso anno in cui scadrà il contratto che lega il tecnico bianconero alla Juve.

E Conte che ne pensa? "Gli apprezzamenti fanno piacere - ha detto ieri nella conferenza stampa di presentazione al match di stasera contro la Roma - ma io sono l'allenatore della Juve. Arrivare qui è stata la scelta giusta. Sono contento e lusingato delle voci, significa che qui lavoriamo tutti bene". Se ne sono accorti tutti, ormai. Anche Oltremanica.

Sullo stesso argomento