thumbnail Ciao,

I nerazzurri bruciano la concorrenza per Icardi, stretto un patto Moratti-Garrone. I blucerchiati pensano al giovane Duncan come contropartita tecnica.

La tempestività è tutto, specie sul mercato. Lo sa bene l'Inter che, dopo aver visto complicarsi le trattative che avrebbero potuto portare in nerazzurro il cileno Sanchez e il brasiliano Paulinho proprio per il troppo temporeggiare, ha stavolta deciso di bruciare la concorrenza, muovendosi con largo anticipo su Mauro Icardi, gioiellino della Sampdoria finito nel mirino di tutti i più grandi club italiani.

L'Inter ha infatti tessuto la propria tela per tempo e, come riportato oggi dalla 'Gazzetta dello Sport', dopo aver chiesto il permesso al club ligure, ha cominciato a intrecciare rapporti sempre più serrati con gli agenti dell'attaccante italo-argentino, con i quali l'accordo è stato praticamente raggiunto.

Ora toccherà alle due società sedersi intorno ad un tavolo e chiudere la trattativa. La Sampdoria dal canto suo non scende dalla richiesta di dieci milioni cash, più uno o due giocatori come contropartita tecnica. Silvestre ad esempio piace moltissimo a Delio Rossi e potrebbe di certo rientrare nell'affare, anche se adesso i blucerchiati preferirebbero rifornirsi dalla Primavera nerazzurra, e puntano Duncan. Il giovane, attualmente in prestito al Livorno, non dispiace però neppure a Stramaccioni, che potrebbe porre il veto alla sua cessione.

La società di via Durini resta comunque tranquilla, nonostante sull'attaccante continui il forte pressing di Napoli e City. La stretta di mano tra Moratti e Garrone per i nerazzurri vale infatti più di mille parole, e sembra assicurare all'Inter il diritto di precedenza sulla concorrenza. Oltre al 'Patto del barile' a rendere serena l’Inter c’è pure la preferenza del giocatore, che in nerazzurro troverebbe un grande maestro come Milito e una folta colonia di argentini pronta a farlo sentire a casa.

L'Inter insomma ha scelto il suo prossimo bomber. Icardi andrà ad aggiungersi a Kuzamnovic e Kovacic, che saranno tasselli fondamentali della squadra che verrà. Quasi definiti poi anche gli accordi che porterebbero Campagnaro e Andreolli alla Pinetina, entrambi in arrivo a parametro zero.

Sullo stesso argomento