thumbnail Ciao,

Nella giornata di ieri il montenegrino ha deluso allo Stadium: la dirigenza viola non pensa seriamente ad un suo addio, ma se qualcuno dovesse bussare con insistenza...

Era l'osservato speciale di tifosi e dirigenza Juventus. Stevan Jovetic è sceso in campo allo Stadium? Sì, ma è finito nel frullatore della serataccia viola. Bianconeri vincitori per 2-0, Matri e Vucinic hanno spezzato i sogni toscani di poter conquistare il fortino avversario.

Sostituito dopo 73', ha lasciato il campo deluso. Come i fans della Fiorentina e Montella. La pressione? Forse. Madama continua a corteggiarlo in vista della prossima estate, di certo non sarà una gara negativa a cambiare il suo destino di obiettivo.

"Il cambio? E’ entrato un altro giocatore. Anche domenica scorsa mi pare sia stato sostituito. Nessun problema, ho tre cambi a disposizione e li sfrutto" ha affermato mister Montella a fine gara.

Pasqual vede un Jo-jo diverso dal solito: "Non è lo Jovetic che conosciamo, ma corre, rincorre e si impegna per dimostrare che il vero Jo-Jo non è questo".

Dichiarazioni diverse dal dirigente viola Pradè: "Lui in bianconero? Non spetta a noi, ma alla proprietà darci un’eventuale apertura per parlare con un’altra società. In questo momento non c’è, con la Juve non ci sono rapporti, però siamo solo a febbraio, il mercato inizia fra 4 mesi".

"Jovetic è il nostro top player"
le parole a 'Sky Sport'. "Solo di lui si parla di possibile partenza, per tutti gli altri giocatori avevamo stabilito il patto di stare insieme per almeno due anni e poi vedere cosa succede".

Sullo stesso argomento