thumbnail Ciao,

E' improbabile un ritorno in Italia del giovane regista pescarese: "Le sue parole sono state mal interpretate, qui a Parigi è un beniamino e non ha alcuna intenzione di andar via".

In Italia lo bramano, Juventus in primis, ma la scorsa estate nessuna big della nostra Serie A ha avuto il coraggio di investire pienamente su di lui. Oggi Marco Verratti è uno dei perni del Paris Saint-Germain di Ancelotti, e sarà davvero dura riportarlo a casa.

"Probabilmente sono state mal interpretate le parole di Marco che ha detto che un giorno avrebbe piacere a tornare in Italia - dichiara l'agente Donato Di Campli ai microfoni di 'TuttoJuve.com' - . Per adesso, però, sta benissimo a Parigi. Non si muove dal Psg".

Di Campli racconta anche un simpatico aneddoto: "Ieri c'è stata una conferenza stampa di Marco, in cui ha sottolineato come si trovi benissimo al Psg e non voglia lasciare il club. Durante l'intervista si è affacciato in sala stampa Carlo Ancelotti che ha chiesto, davanti a tutti, a Marco se volesse andare via. Vi lascio immaginare le risate...".

Insomma un ritorno in Italia, attualmente, è da escludere. Soprattutto per i costi..."Sicuramente per i club italiani ci vorrebbe uno sforzo economico non indifferente e considerate le difficoltà attuali la vedo un'operazione molto difficile. Marco a Parigi si trova molto bene ed è diventato immediatamente uno dei beniamini della tifoseria. Basti pensare che la sua maglietta è la più venduta dopo quella di Zlatan Ibrahimovic...".

L'agente sottolinea infine come soltanto il PSG abbia fatto di tutto per averlo: "In estate tanti club importanti si erano interessati a Marco, ma nessuno credeva potesse essere titolare e protagonista fin da subito. Infatti alcune società volevano acquistarlo per poi dirottarlo in prestito altrove a maturare esperienza. Solo il Psg ha creduto e puntato totalmente sulle doti del ragazzo".

Sullo stesso argomento