thumbnail Ciao,

L'amministratore delegato rossonero vede un futuro a tinte rosee per la squadra: "Se saremo bravi in futuro continueremo a vincere in Italia e in Europa senza fare follie".

Presente a San Siro per assistere al posticipo della 23ª giornata di Serie A fra Milan e Udinese, l'amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport', ha parlato anche del futuro del tecnico Massimiliano Allegri, oltre che del progetto di lungo termine intrapreso dalla società di Via Turati.

"Allegri ha un contratto con noi, - ha affermato - e sarà l'allenatore del Milan anche nella prossima stagione. Non capisco proprio perché venga accostato alla Roma...".

Il dirigente rossonero ha quindi spiegato la scelta del club di puntare sui giovani senza svenarsi in acquisti ultracostosi sul calciomercato. "Credo che il Presidente Berlusconi sia sempre stato vicino alla squadra, ma l'economia del Paese non ci permette più di chiudere i bilanci in pesante rosso. - ha sostenuto - Penso che se saremo bravi, in futuro potremmo continuare a vincere in Italia e in Europa senza fare follie economiche. Però servirà pazienza, perché siamo una squadra giovane e in costruzione, con un attacco giovanissimo".

Infine un paragone pesante sull'arrivo di Balotelli: "Credo che sia paragonabile a quello di Ronaldinho. - ha affermato - Anche a livello di maglie vendute".

Sullo stesso argomento