thumbnail Ciao,

Il portiere olandese ha commentato la trattativa sfumata, rivelando di essere molto rammaricato per il mancato trasferimento al club di Londra, nel quale sarebbe stato titolare.

Il calciomercato riserva grandi gioie ma a volte anche grandi delusioni. E' il caso di Maarten Stekelenburg, portiere della Roma, che ha visto sfumare all'ultimo istante la possibilità di passare al Fulham. Il giocatore non ha nascosto la propria delusione per l'accaduto.

Intervistato dal portale olandese 'Sport-promotion.nl", l'estremo difensore giallorosso è sembrato molto scosso dalla vicenda: "Da più di un punto di vista mi aspettavo che questa vicenda finisse diversamente. Mi dispiace veramente che l’affare sia saltato. E’ un colpo per il quale avrò bisogno di un pò di tempo per riprendermi. Avevo veramente voglia di giocare per il Fulham, perchè è un bellissimo club e il campionato inglese non è male (afferma in maniera ironica, ndr). E poi sarei stato sicuro di giocare, con tutte le conseguenze positive del caso".

Stekelenburg prova poi a spiegare le dinamiche della trattativa: "Ma non posso incolpare nessuno in questa storia. La Roma dall'inizio è stata chiara dicendomi che mi avrebbe ceduto solamente se avesse trovato un sostituto adeguato. I club erano d'accordo su questo punto. E anche io e il mio agente ne eravamo consapevoli. Personalmente avevamo concluso l'affare col Fulham e l'attesa è stata tutta per il mio sostituto a Roma. Purtroppo non lo hanno trovato e questa è la realtà".

Ma dopo la delusione il portiere olandese dichiara di volersi riprendere il posto da titolare tra i pali giallorossi, dopo che la società aveva cercato di rimpiazzarlo prima con Rafael del Santos e poi con Viviano della Fiorentina: "E' un peccato veramente che sia finita così, ma sono un professionista e adesso il mio obiettivo è tornare titolare con la maglia della Roma".

Sullo stesso argomento