thumbnail Ciao,

La Roma ha trovato l'accordo con il club inglese sulla base di 6 milioni di euro ma non è poi riuscita ad ingaggiare un'alternativa a causa dei tempi ristretti.

Quella del 31 gennaio del 2013 è una data che Maarten Stekelenburg certamente non dimenticherà mai. Al portiere della Roma infatti, è capitata la cosa forse più assurda della sua carriera: ha preso un aereo per Londra salvo poi scoprire che il suo viaggio è stato del tutto inutile.

L'olandese è in rotta con Zeman e la società già da tempo e le sue affermazioni di qualche giorno fa "Non capisco perchè hanno preso Goicoechea, è stato un acquisto inutile", hanno creato non pochi problemi nell'ambiente giallorosso. Non gli piace il ruolo di secondo e, pur di tornare titolare, era disposto a lasciare Roma e la Serie A per trasferirsi al Fulham.

Il club londinese, fiutato l'affare, si era fatto vivo nei giorni scorsi proponendo un'offerta che però è risultata ben al di sotto delle aspettative giallorosse. L'affare sembrava arenato ma, a poche ore dalla chiusura del mercato la clamorosa riapertura, la Roma che accetta i 6 milioni messi sul tavolo e Stekelenburg che alle 18 sale su un aereo privato direzione Londra con tanto di frase d'addio polemica "Chiedete a Zeman perchè me ne vado".

Peccato per lui e per il Fulham che nel frattempo la Roma non sia riuscita a chiudere nè per Viviano nè tantomeno per Rafael del Santos (il vero obiettivo di Sabatini) e che appena atterrato in Inghilterra gli sia arrivato l'ordine di fare retromarcia.

Stekelenburg tornerà oggi a Roma, ad attenderlo ci saranno Zeman ed il resto della squadra per il ritiro in vista della sfida col Cagliari...

Sullo stesso argomento