thumbnail Ciao,

Il procuratore dell'ex attaccante del Manchester City ha commentato l'approdo al Milan del bomber azzurro...

Passato lo sfogo per il mancato trasferimento di Kasami al Pescara, causa problema con la linea internet all'Ata Hotel sede del calciomercato, l'agente Mino Raiola si è presentato ai microfoni di Sky Sport più pacato e ha parlato di quello che è stato il colpo più grosso del calciomercato invernale: il trasferimento di Mario Balotelli dal Manchester City al Milan.

"Mi chiedete se Balotelli è felice, ma se non è felice lui chi dovrebbe esserlo? - ha esordito l'agente dell'attaccante neo-rossonero - Quando è arrivato il momento topico della trattativa? Che giorno è oggi? Ieri mattina era praticamente saltata, per varie ragioni. Devo dire che questa volta la stampa ha avuto un'influenza molto negativa nella trattativa, per sei-sette giorni non ho parlato con nessuno e 'riparavo' solo quello che i media e Galliani dicevano".

Balotelli si è sempre professato un tifoso rossonero, già ai tempi in cui vestiva la maglia dell'Inter e aveva fatto scalpore indossando la maglia del Milan che gli aveva portato Stafelli in una puntata di 'Striscia la Notizia'... "Sogno realizzato? Lui dice così - ha detto Raiola - Mario ha tanti sogni e cambiano anche velocemente. Credo che il sogno di voler arrivare al Milan l'abbia sempre avuto. Mi mandava gli sms con scritto 'Milan, Milan, Milan...'. Adesso al Milan ci è arrivato, ma sa che arrivare al Milan non è sufficiente",

"Adesso deve diventare uno dei giocatori più forti al mondo - spiega Raiola - Come Ibrahimovic? Si, proprio come Ibra. Se lui ha questa sfida, che vuole diventare forte come Ibra o anche di più... non è facile, perchè per me Ibra è il giocatore più forte che abbia mai visto, in assoluto, più di Messi, più di tutti. Il mio giocatore ideale, E' anche una persona splendida, con un carattere vincente. Se Mario vuole far questo mi fa felice. Anche se in verità farebbe felice se stesso, oltre a Galliani e Berlusconi".

"Quando è iniziata la trattativa? Al termine della scorsa estate - ha rivelato l'agente - Le operazioni del genere non sono cose che nascono e finiscono in una settimana. Sono trattative che ci si mette anche sei mesi o un anno per farle".

Sullo stesso argomento