thumbnail Ciao,

L'agente del centrocampista uruguaiano: "Laxalt è dell’Inter, ha firmato un pre-accordo e il trasferimento sarà ufficiale dal 1° luglio solo a causa di problemi burocratici"

Zdravko Kuzmanovic torna in Italia: dopo l'esperienza a Firenze con la maglia viola, terminata nel 2009 col passaggio allo Stoccarda, il centrocampista serbo rientra in Serie A dalla porta principale. E' ufficiale il suo trasferimento, a titolo definitivo, dal club tedesco all'Inter.

Lo Stoccarda ha confermato l'operazione con una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale: "Zdravko Kuzmanovic passa con effetto immediato all'Inter. Entrambi i club hanno convenuto di non divulgare le cifre dell'operazione". I nerazzurri dovrebbero aver sborsato circa 2,5 milioni per il cartellino del giocatore, in scadenza a giugno.

Fredi Bobic, direttore sportivo dello Stoccarda, ha spiegato così l'affare: "Zdravko ha fatto tre anni e mezzo allo Stoccarda. Ora ha ricevuto un'offerta della Serie A e tornare in Italia è sempre stata la sua prima scelta. Gli auguriamo tutto il meglio all'Inter".

Kuzmanovic si è già allenato questa mattina con i nuovi compagni. Atteso nel pomeriggio anche Schelotto, che ha già rilasciato le sue prime dichiarazioni da giocatore nerazzurro: "L'Inter è un sogno che diventa realtà - ha dichiarato a 'Sky' - arrivo all'Inter che è il massimo. Sarò a disposizione del mister per contribuire all'obiettivo di puntare in alto. All'Atalanta ho avuto un grande anno e mezzo, non dimenticherò mai quella famiglia. Tanti argentini? Ho affrontato Zanetti e spesso ci siamo fatti complimenti, averlo compagno di spogliatoio per me è un orgoglio. Sono qui con tanti campioni per dare una mano e mettermi a disposizione di Stramaccioni. Dovrò fare tanta strada e dimostrare perché l'Inter mi ha portato qui".

Schelotto ha già fissato i suoi obiettivi: "Ovviamente arrivare al preliminare di Champions, sperando di fare punti partita dopo partita. A fine campionato vedremo come stanno le cose. La Nazionale? Sono orgoglioso di esserne stato parte, manca ancora un anno e mezzo per il Mondiale, dovrò ritrovare la fiducia di Prandelli".

L'altro colpo last-minute, Mateo Kovacic, si è invece limitato ad un "Forza Inter": per il croato, che ha svolto le visite mediche e firmato il contratto con il club nerazzurro, l'ufficialità era stata data già ieri dalla Dinamo Zagabria.

Chi invece non arriverà in queste ultimissime ore del mercato è l'uruguaiano Laxalt, come confermato a 'FcInterNews.it' dall'agente del giocatore, Vincenzo D'Ippolito: "Le cifre dell’accordo sono quelle uscite sui giornali: Laxalt è un giocatore dell’Inter, ha firmato un pre-accordo e il trasferimento sarà ufficiale dal 1° luglio prossimo solo a causa di qualche piccolo problema burocratico. Superata la concorrenza di Lazio e Roma".

Sullo stesso argomento