thumbnail Ciao,

La dirigenza bianconera ha tentato in tutti i modi di poter arrivare all'attaccante del Parma, che però ha una valutazione che viene considerata al momento eccessiva.

La Juventus ha avuto, per qualche ora, come obiettivo di mercato il centravanti del Parma Ishak Belfodil. I bianconeri nella giornata di mercoledì,  penultima della sessione di mercato invernale, hanno avuto un colloquio telefonico con la dirigenza capitanata da Pietro Leonardi, per valutare se c'erano le condizioni per l'acquisto dell'ex-Bologna.

I bianconeri hanno sondato per una valutazione, ed il Parma ha risposto: 20 milioni di euro. A quel punto Marotta ha chiesto se sarebbe stato possibile inserire nella trattativa il cartellino di Fabio Quagliarella. La risposta è stata affermativa, ma con conguaglio di circa 13 milioni di euro. Una valutazione troppo alta secondo la dirigenza bianconera, che ha rinunciato al giovane talento dei crociati.

Tra l'altro, a prescindere dalla volontà del club bianconero, l'impressione è che sarebbe stato complicato convincere Quagliarella ad accettare la destinazione emiliana. Corteggiato anche dalla Fiorentina negli ultimi giorni, l'attaccante napoletano è determinato a restare alla Juve per giocarsi da protagonista la Champions.

Belfodil quindi fino a giugno almeno resterà alla corte di Donadoni. Possibile che i dialoghi di questi giorni siano serviti a gettare le basi per discorsi futuri, a lungo termine, in ottica 2013/14. Con 7 goal in 19 partite, Belfodil si è imposto come una delle rivelazioni di questo campionato, finendo nel radar della dirigenza bianconera.

A 21 anni, l'attaccante di origini algerine rappresenta un prospetto dalle grandi potenzialità, che invoglia anche ad investimenti importanti. Ma lo sono fin troppo, quelli richiesti dal Parma per lasciarlo andare subito. Quando mancano poche ore al gong del mercato, Marotta e Paratici vanno ancora alla ricerca di una punta...

Sullo stesso argomento