thumbnail Ciao,

In una lettera al sito ufficiale della società inglese il nuovo giocatore del Milan ha voluto salutare i compagni di squadra e soprattutto il suo ex-allenatore Roberto Mancini.

Dopo l'ufficialità del passaggio di Mario Balotelli al Milan, ecco arrivare, dal sito del Manchester City, le parole di commiato di SuperMario nei confronti della sua ex-squadra e soprattutto nei confronti del suo ex-maestro Roberto Mancini.

Ecco gli estratti della lettera: "Sicuramente ricorderò in maniera particolare i tifosi, l'allenatore e i miei compagni di squadra. Sono stati grandi con me, sranno sempre nel mio cuore, così come lo sarà il City come società. Li ringrazio per la fiducia che mi hanno sempre accordato. Chissà che non ci rivedremo di nuovo un giorno...".

"Vincere la Premier League è stato un momento speciale, sono stato orgoglioso di essere parte di quel momento. E' stato qualcosa di veramente emozionante. Ho parlato con RoBerto prima di andare a parlare con i giocatori. Abbiamo parlanto di molte cose, io ero triste, erano tristi anche loro. E' stata però una bella chiaccherata".

Poi le parole di particolare ammirazione per Mancini: "Amo Roberto, è stato molto importante per la mia carriera e lo ringrazierò per sempre per aver avuto fiducia e fede nei miei confronti. Essere un giocatore del City è stata una cosa importante per la mia carriera. Ho avuto la possibilità di crescere come giocatore e come persona".

Una cosa non dimenticherà mai, il coro coniato apposta per lui: "Ricorderò anche per sempre il coro che i tifosi del City hanno inventato per me. E' sempre speciale ascoltarlo, resterà sempre nel mio cuore. Spero che lo possano cantare ogni tanto anche in futuro. Mi hanno detto che lo hanno cantato anche in occasione della partita contro il QPR, mi fa veramente piacere".

"Sarò sempre interessato alle sorti del City. Spero che anche quest'anno potrà riuscire a vincere la Premier League battendo lo United. Sarò felice se in futuro il club potrà raggiungere importanti traguardi con gli ottimi giocatori a disposizione e con il grande manager".

Sono arrivate anche le ulteriori parole di Roberto Mancini: "Abbiamo vinto tre trofei con Mario come giocatori. Siamo molto tristi del fatto che abbia lasciato il club. Speriamo che nella sua nuova avventura possa migliorare, perchè stiamo parlando di un top player".

Sullo stesso argomento