thumbnail Ciao,

La perdita del posto da titolare alla base della scelta di Emanuelson di abbandonare il Milan. Al Fulham ritrova un tecnico che conosce molto bene.

Dopo due anni sì è conclusa in questi giorni l'esperienza italiana di Urby Emanuelson. L'eclettico giocatore olandese non ha avuto sufficienti rassicurazioni circa il suo impiego futuro, quindi ha preferito fare i bagagli e partire verso altri lidi. "E' vero, andrò in prestito al Fulham fino alla fine della stagione", ha dichiarato al 'De Telegraaf'.

"A Milano ho perso il posto da titolare e questi ultimi mesi sono stati difficili per me - ha continuato Emanelson non senza una certa amarezza -. "Alla mia età è importante giocare con regolarità. Ho già lavorato con Martin Jol quando ero all'Ajax e sono contento di questa nuova possibilità".

Lo stesso Martin Jol non ha nascosto la sua soddisfazione: "Avevamo bisogno di forze fresche. Emanuelson è un bel rinforzo, è un giocatore molto abile, è veloce, è un elemento di grande mobilità. Può giocare sia da centrocampista che da laterale sinistro e può essere schierato anche come numero 10".

Emanuelson approda quindi per la prima vlta in carriera nella Premier League, dopo due stagioni in rossonero - era arrivato a gennaio 2011 - in cui ha totalizzato 73 presenze condite da 5 goal. Da quando fa parte della rosa milanista ha anche collezionato 4 presenze con la Nazionale olandese, senza figurare tra i marcatori.



Sullo stesso argomento