thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La Signora lavora già intensamente sugli obiettivi prioritari per la prossima campagna acquisti, dialogo aperto con il Torino per il difensore.

Il derby è sempre una partita particolare da giocare. A maggior ragione quando l’argomento esce dal rettangolo di gioco e si trasferisce negli uffici del calciomercato. Il riferimento ad Angelo Ogbonna è chiaro, la Juventus continua a lavorare su questa pista per la prossima stagione stanziando ben 14 milioni di euro versabili in tre anni, mentre i granata per il momento non hanno nessuna intenzione di cedere il proprio gioiello, auspicando rilanci vari (italiani e non).
 
Nelle settimane scorse vi avevamo raccontato come la Vecchia Signora stesse monitorando attentamente il 24enne centrale difensivo granata. Il calciatore piace molto a Madama per via della sua duttilità, può giocare sia nella difesa a tre e sia in quella a quattro, ed è munito di buona leadership, aspetto fondamentale per militare nella retroguardia zebrata.

L’operazione, vedi principalmente il discorso ambientale, non è delle più semplici da intavolare, ma i rapporti tra le due società sono ottimi, tanto da aver fatto concretizzare nella passata edizione del mercato invernale il passaggio di Cristian Pasquato alla corte di Giampiero Ventura.
 
I mesi di marzo e aprile potrebbero rivelarsi in tal senso emblematici. La dirigenza bianconera vorrebbe incrementare il tasso qualitativo del reparto arretrato inserendo un calciatore eclettico. E in quest’ottica, inoltre, Federico Peluso potrebbe essere spostato definitivamente sulla corsia mancina, ruolo che ama, interpretando la parte del vice Asamoah. Uno scenario che potrebbe comportare anche la cessione di Paolo De Ceglie.

Il direttore sportivo bianconero, Fabio Paratici, nel mese di dicembre avrebbe contattato più volte il collega granata Gianluca Petrachi, per iniziare a imbastire l’argomento. Il Torino, dal canto suo, qualora decidesse di effettuare quest’uscita lo farebbe solamente dinanzi una proposta pressoché irrinunciabile. Ecco perché in Via dell’Arcivescovado puntano ad alimentare un’asta considerando sempre un aspetto prioritario: il non aver bisogno di fare cassa a tutti i costi.
 
La Juventus sulla pista Ogbonna opera alacremente e a fari spenti. Il difensore, dal canto suo, sta vagliando attentamente tutte le opzioni. Questa possibile operazione potrebbe risultare clamorosa ai più, ma le dichiarazioni rilasciate recentemente dallo stesso Ogbonna a 'La Stampa' )“Andare dai cugini? Io posso capire il tifoso, ma è difficile che un tifoso capisca me”) lasciano molteplici spunti di riflessione...

Sullo stesso argomento