thumbnail Ciao,

Il club biancoceleste vuole chiudere al più presto per il centrocampista, anche se non sarà facile convincere il Santos, a cui potrebbero andare i soldi della cessione di Zarate.

La Lazio fa sul serio per Felipe Anderson. Un emissario della società biancoceleste sarebbe in Brasile per cercare di chiudere la trattativa con il Santos. I capitolini sono disposti ad offrire 7 milioni di euro subito e il 30% di un'eventuale cessione futura, anche se dal club paulista non arrivano segnali positivi.

"Non c'è alcuna offerta per Anderson. Se ci fosse lo saprei", ha spiegato il dg Pandolfo a 'Lalaziosiamonoi.it'. Ma l'offerta esiste, ed in pratica sarebbe costituita in buona parte dai soldi (8 milioni) che la Lazio incasserà per la cessione di Mauro Zarate alla Dinamo Kiev.

Il diretto interessato è uscito allo scoperto su Facebook: "La Lazio mi vuole, un loro dirigente è venuto in Brasile per chiudere l'affare". Il cartellino di Anderson, valutato sui 10 milioni di euro, è a metà tra il Santos e un fondo di investimento inglese.

Al momento sarebbe in corso una riunione tra i dirigenti del Peixe per decidere se vendere o meno il centrocampista al club biancoceleste, senza prendere in considerazione gli inglesi. Una parziale apertura, quindi, rispetto alle prime voci che volevano il Santos per nulla intenzionato a privarsi del suo gioiello, sotto contratto fino al 2016.

I biancocelesti contano di abbracciare presto il fenomeno brasiliano. Tutto fatto, invece, per Bruno Pereirinha, esterno proveniente dallo Sporting Lisbona, che oggi si è sottoposto alle visite mediche presso la clinica 'Paideia'. Per il 25enne è pronto un contratto di tre anni e mezzo.

Sullo stesso argomento