thumbnail Ciao,

Il ds del Corinthians ha affermato che per Paulinho non ci sono chance che lasci il club e Moratti ha subito incassato, affermando che l'assalto al giocatore riprenderà a giugno.

Parafrasando il 'bravo' di manzoniana memoria "questo trasferimento non s'ha da fare". Dopo giorni dedicati alla trattativa per arrivare a uno dei gioielli del Corinthians, il 24enne centrocampista Paulinho, l'Inter deve arrendersi e mollare il colpo.

Il direttore sportivo del club brasiliano, Duilio Monteiro Alves, infatti, ha rilasciato delle dichiarazioni che di fatto hanno chiuso la trattativa. "Non ci sono possibilità che vada via - ha detto il ds a 'Globo Esporte' - Siamo tutti molto tranquilli su questo, oltrettutto non abbiamo ricevuto nessuna offerta ufficiale da alcun club al mondo e tutto quello che è uscito finora su Paulinho sono solo voci senza fondamento. Paulinho ha un contratto col Corinthians che scadrà nel 2015".

E a stretto giro di posta sono arrivate anche le dichiarazioni del patron nerazzurro, Massimo Moratti, che 'bloccato' all'uscita dagli uffici della Saras dall'inviato di Sky Sport24 ha di fatto chiuso anche lui ogni spiraglio di portare il brasiliano in nerazzurro... almeno per ora.

"E' un'operanzione che in questo momento non si può fare - ha detto Moratti - Credo sarà più fattibile a giugno, non tanto per una questione economica ma per gli impegni che il giocatore ha ora col Corinthians". Oltre al Brasileirao, infatti, Paulinho sarà impegnato anche nella Coppa Libertadores, impegno per il quale il club sudamericano non vuole rinunciare a uno dei suoi uomini migliori e a cui anche lo stesso giocatore non intende rinunciare visto che lo considera un trampolino di lancio per meritare la convocazione in nazionale per i Mondiali del prossimo anno.

Sullo stesso argomento