thumbnail Ciao,

Il club giallorosso sta pensando seriamente a un cambio della guida tecnica, che sarà inevitabile se il boemo non accetterà alcuni diktat tecnici della società.

Sarà una giornata decisiva, quella di oggi, per il futuro dell'allenatore della Roma Zdenek Zeman. Il tecnico boemo in tarda mattinata avrà infatti un faccia a faccia con il direttore generale giallorosso Franco Baldini, al termine del quale sarà deciso il da farsi.

Secondo quanto riferito dal 'Corriere dello Sport', Zeman potrebbe ancora salvare la panchina nell'ipotesi in cui accettasse alcuni diktat tecnici da parte della società. Il riferimento è all'immediato rilancio fra i pali di Stekelenburg al posto di Goicoechea e a un riavvicinamento con Daniele De Rossi, finito spesso e volentieri in panchina con il tecnico boemo.

La scelta della società giallorossa, comunque, non sarà facile. Zeman infatti non intende dimettersi, e con l'esonero il club dovrebbe accollarsi un milione e mezzo di euro netti del suo stipendio.

Se alla fine, nonostante tutto, si decidesse di proseguire con il tecnico boemo, c'è la possibiltà, secondo quanto riferito dalla 'Gazzetta dello Sport', di uno scambio di prestiti secco con il PSG fra De Rossi, che passerebbe ai parigini, e Verratti, gradito all'allenatore giallorosso. Addirittura in questo senso sarebbe già stato raggiunto un accordo con Leonardo.

Ma prende quota sempre più, nelle ultime ore, l'ipotesi di un esonero, nonostante quest'ultimo finirà per incidere sulle casse della società capitolina. E si rincorrono, numerosi, i nomi dei possibili sostituti.

In prima fila ci sono comunque tre candidati: l'ex ct della Francia Laurent Blanc, e due giovani in rampa di lancio. Si tratta di Christian Panucci e Antonio Carlos Zago, entrambi ex difensori della Roma e ora pronti a lanciarsi nell'avventura in panchina.

Sull'italiano Baldini ha ricevuto ottime referenze da Capello, mentre il brasiliano è stato riportato in giallorosso da Sabatini, facendo infuriare Zeman. L'unico problema è che entrambi non hanno il patentino da allenatori professionisti, ma la soluzione sarebbe quella dell'affiancamento di Aurelio Andreazzoli, collaboratore tecnico di Spalletti sopravvissuto alla rivoluzione americana.

Perde quota, invece, l'ipotesi Malesani, così come le idee Giannini, Tovalieri, tecnico degli Allievi, e Rijkaard. In giornata, sicuramente, se ne saprà di più.

Sullo stesso argomento