thumbnail Ciao,

'O cañito' continua a sorprendere, dopo la rete nel derby e la doppietta allo Juventus Stadium, ecco servito il poker. Ora è sulla bocca di tutti, ma la Samp se lo tiene stretto.

Mauro Icardi, nuovo volto da copertina della nostra Serie A, continua a far sognare la Genova blucerchiata. Le quattro reti rifilate ieri al Pescara hanno dell’eccezionale: a soli 19 anni e 342 giorni, ha fatto registrare il terzo ‘poker’ più giovane del nostro campionato (dopo Silvio Piola a 18 anni e 61 giorni, e Carlo Galli a 19 e 242) e ha fatto provare ai tifosi doriani una sensazione che mancava da oltre 51 anni, quando l’ultimo giocatore della Samp seppe gonfiare quattro volte la rete.

Ci ha pensato immediatamente Carlo Osti, direttore sportivo della Sampdoria, a frenare sul nascere le speculazioni su eventuali messe al bando del nuovo gioiellino di casa. Ai microfoni di ‘Radio Sportiva’ il dirigente ha ribadito la ferma intenzione della società di trattenere l’attaccante argentino a Bogliasco.

Sappiamo benissimo che questo ragazzo ha di fronte un futuro che può essere molto florido” – ha detto il ds – “ma noi siamo tranquilli e ce lo teniamo stretto. È seguito da molti club ma ha un contratto che lo lega a noi fino al 2015 e speriamo che possa onorarlo fino alla fine. Noi comunque non abbiamo ricevuto nessuna offerta perché tutti sanno che Icardi rimarrà sicuramente a Genova almeno fino a fine stagione”.

Sullo stesso argomento