thumbnail Ciao,

Balotelli verso il Milan, Tronchetti Provera non nasconde il disappunto: "Mi darebbe fastidio vederlo in rossonero". Platt casca dalle nuvole: "Nessuna offerta"

Il membro del cda dell'Inter spera che SuperMario non vesta la maglia dei rivali. Intanto, Platt smentisce la trattativa: "Non mi risulta. Al momento lui è un giocatore del City".

Sempre più indirizzato verso il Milan, Mario Balotelli provoca reazioni contrastanti. Mentre il suo ex presidente all'Inter Massimo Moratti afferma che vedere l'attaccante della nazionale in rossonero non gli provocherebbe alcun sentimento di fastidio, di parere opposto è Marco Tronchetti Provera.

Il consigliere d'amministrazione nerazzurro esprime il proprio disappunto sull'ormai probabile ritorno di SuperMario a Milano, ma sulla sponda rossonera. "Sì, vederlo al Milan mi darebbe molto fastidio" dichiara a 'Gr Parlamento - La politica nel pallone', programma di 'Radio 1'.

Intanto, la telenovela riguardante l'attaccante del Manchester City va avanti. E si arricchisce di nuovi capitoli. L'ultimo arriva oggi attraverso le parole di David Platt, ex di Bari, Juventus e Sampdoria e attuale assistente di Roberto Mancini alla guida dei 'Blues'.

"Alla fine del mercato mancano ancora tre giorni - dice - ma al momento non mi risulta nulla di quello che si dice su Balotelli. Non sono al corrente di trattative che lo riguardino. Al momento Mario è un giocatore del City, e tale lo consideriamo".

Sullo stesso argomento