thumbnail Ciao,

Lo Special One ha ricordato i successi ottenuti sulla panchina nerazzurra: "Nulla è come la Champions vinta con l'Inter".

Non è stata una giornata come tutte le altre quella che ha vissuto ieri Josè Mourinho. Il tecnico portoghese infatti, ha raggiunto l'importante traguardo del mezzo secolo d'età.

Il tecnico del Real Madrid, in un'intervista concessa alla trasmissione della Rai, Dribbling, anche nel giorno del suo compleanno ha voluto ribadire il suo affetto per l'Inter: "In Inghilterra scrivono che io posso andare al Milan, è una bugia, ma io ci convivo tutti i giorni con queste cose. Tutti sanno che sono interista, non potrei mai andare al Milan".

Lo Special One ha ricordato i successi ottenuti sulla panchina nerazzurra: "La Champions vinta con l'Inter è stato il mio successo più bello. Ho vinto con Porto, Chelsea e Real Madrid, quella coppa però è indimenticabile. Sono fiducioso sul fatto di poterne vincere una terza, non so se sarà con il Real Madrid o meno ma ho altri 15-20 anni di tempo".

Chi invece potrebbe andare davvero al Milan è Balotelli: "Mi sono divertito con lui. Ricordo che quando eravamo all'Inter prese la maglia del Milan in un ristorante, forse il suo cuore è rossonero e andare nella squadre preferita potrebbe aiutarlo. Kakà? Non è il miglior momento della sua carriera, penso che il Milan potrebbe essere una buona soluzione per lui, è ancora giovane".

Intanto in Spagna non gli concedono sconti e lo aspettano al varco. L'infortunio che terrà fuori Casillas per molte settimane ha costretto il Real a muoversi sul mercato ingaggiando Diego Lopez. In molti si chiedono se il nuovo titolare sarà lui o Adan, quest'ultimo nelle ultime settimane era infatti stato utilizzato a sopresa come numero 1 a discapito di Casillas.

Sullo stesso argomento