thumbnail Ciao,

L'Inter dovrà essere brava a chiudere due trattative importanti in brevissimo tempo, questo sapendo che ci sono dei rischi da correre.

Saranno ore di lavoro frenetico quelle che toccheranno agli uomini mercato dell'Inter. Con la chiusura della sessione di calciomercato che si avvicina a gran velocità, aumenta la mole di lavoro che serve per chiudere due importanti trattative: la cessione di Coutinho al Liverpool e l'acquisto di Paulinho.

Senza la prima non si può fare la seconda visto che proprio grazie ai soldi della cessione del talento brasiliano (uniti a quelli arrivati dalla partenza di Sneijder) si potrà tentare un ultimo assalto al centrocampista del Corinthians.

L'Inter dovrà quindi essere brava a chiudere due trattative importanti in brevissimo tempo, questo sapendo che ci sono dei rischi da correre. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport infatti, è previsto per oggi a Milano l'incontro con i dirigenti del Liverpool. I Reds pur di avere Coutinho sono disposti a spendere ben 13 milioni di euro una cifra che, una volta intascata, permetterebbe di far scattare il secondo piano dell'operazione.

Branca si recherà infatti in Brasile per provare a chiudere per Paulinho ma sapendo che, qualora non ci riuscisse, si ritroverebbe con una squadra priva del centrocampista tanto desiderato da Stramaccioni ma anche di un talento come Coutinho in attacco. Gli uomini mercato nerazzurri sono convinti che con 15 milioni si possa rispettare la clausola rescissoria inserita nel contratto di Paulinho, in Brasile c'è chi pensa che, a causa del frazionamento del cartellino, tale somma possa non bastare.

Una volta definiti i contorni di questa trattativa, l'Inter proverà nelle ultimissime battute di mercato a chiudere per Schelotto e magari a cedere Jonathan ed Alvarez. Qualora poi non si riuscisse ad arrivare a Paulinho, le alternative potrebbero essere Biglia e Kuzmanovic.

Sullo stesso argomento