thumbnail Ciao,

L'ad bianconero ha chiuso la porta a nuovi arrivi nel reparto offensivo e ha fatto sapere che tra pochi giorni arriverà l'ufficialità per l'ingaggio del francese.

Dopo Nicolas Anelka, il cui acquisto verrà ufficializzato all'inizio della prossima settimana, non arriverà più nessun altro. L'annuncio, nel prepartita di Juventus-Genoa, arriva dalla viva voce dell'amministratore delegato bianconero Beppe Marotta, che ha motivato così l'ingaggio del francese.

"A luglio abbiamo fatto investimenti mirati nel tentativo di rafforzare un gruppo di giocatori campioni d'Italia, poi si è verificata questa situazione d'emergenza in cui è venuto meno un attaccante e in questa logica si è inserita questa acquisizione".

L'affare Anelka, ha poi aggiunto Marotta a 'Sky', "sarà ufficiale tra qualche giorno, aspettiamo il transfer. E' un'operazione a breve, con un accordo di cinque mesi e un'opzione per un altro contratto".

Nonostante tutto, secondo il dirigente, questa squadra "non ha un problema goal: in 31 partite ufficiali abbiamo fatto 65 reti, 33 tra difensori e centrocampisti, due autoreti e 30 con gli attaccanti".

Esclusi, dunque, nuovi arrivi in avanti: "Non vedo opportunità, le aspettative sono alte ma le possibilità di giocatori bravi, disponibili a trasferirsi, sono ridotte. Llorente o Lisandro Lopez da subito? Non arriverà nessun altro adesso, Llorente è un investimento per il futuro".

Ultima battuta su Matheus, talento brasiliano figlio d'arte (di Bebeto) accostato ai bianconeri: "Non l'abbiamo ancora preso, ma ci piace. E' un '94, servirà comunque del tempo per capire le sue qualità".

Sullo stesso argomento