thumbnail Ciao,

Il Manchester City vuole 25 milioni per SuperMario e ha lanciato un ultimatum ai rossoneri: potrebbe essere questa la ragione dell'accelerata sui due terzini...

La svolta del mercato del Milan sembra davvero vicina: l'arrivo di Cristian Zaccardo in rossonero potrebbe sbloccare la situazione in entrata e in uscita del club rossonero, che sta concentrando i suoi sforzi per riuscire a mettere a segno un grande colpo da qui al gong delle ore 19 del 31 gennaio, termine ultimo per la campagna acquisti invernale.

L'ex campione del Mondo, che lascia il Parma per il Milan nello scambio alla pari con Djamel Mesbah, arriva agli ordini di Allegri con un ruolo ben preciso: grazie alla sua duttilità potrà essere schierato da centrale ma rappresenterà soprattutto l'alternativa sulla destra a Mattia De Sciglio, che si è guadagnato sul campo i galloni da titolare.

L'acquisto di Zaccardo permetterà a Galliani di concludere la cessione di Ignazio Abate, fortemente richiesto in queste settimane dallo Zenit San Pietroburgo: la società russa verserà nelle casse del club di via Turati una cifra intorno ai 10-12 milioni di euro, che sommata a quella incassata dalla partenza di Pato in direzione Brasile costituirà il tesoretto con il quale l'amministratore delegato del Milan potrà sferrare l'assalto decisivo ad uno dei grandi obiettivi del mercato di gennaio.

L'indiziato numero è Mario Balotelli: il Manchester City è stato chiaro, la richiesta non scenderà al di sotto dei 24-25 milioni di euro e se il Milan è davvero interessato a SuperMario dovrà fare in fretta. Secondo le ultime indiscrezioni infatti i Citizens avrebbero lanciato un vero e proprio ultimatum ai rossoneri, chiamati a presentare un'offerta ufficiale entro 48 ore. Il City non vuole avere il tempo necessario per reperire un adeguato sostituto di Balotelli e per questo non intende trattare la cessione dell'attaccante della Nazionale nelle ultime ore del mercato.

Di fatto dunque l'accelerata sul fronte Zaccardo-Abate potrebbe essere legata a doppio filo all'esigenza del Milandi far cassa in tempi brevi per poter sferrare l'assalto finale a SuperMario. Le prossime 48 ore potrebbero essere quelle decisive per capire che sembianze assumerà il volto del nuovo Diavolo...

Segui Simone Gambino su

Sullo stesso argomento