thumbnail Ciao,

Claudio Pasqualin esclude per ora la partenza del terzino destro, ma l'intesa tra i rossoneri e il club di San Pietroburgo sembra essere dietro l'angolo.

La cessione di Pato al Corinthians ha portato nella casse del Milan qualche milioncino utile da destinare ai 'sogni' Kakà e Balotelli, ma evidentemente non basta, ed ecco allora rispuntare le voci di cessioni di Robinho - stavolta al Fenerbahçe - e riproporsi anche la pista Zenit San Pietroburgo per Ignazio Abate.

Sia Adriano Galliani che lo stesso Silvio Berlusconi hanno escluso la cessione del terzino destro, ma che la vicenda non sia del tutto chiusa lo dimostrano le parole pronunciate dall'agente di Abate al sito 'Personal Press'.

"Abate rimarrà al Milan - è la premessa 'd'obbligo' di Claudio Pasqualin - Berlusconi ha detto che il 'suo' terzino, che gioca anche nella Nazionale, non si muove. Lo stima. Ringraziamo lo Zenit e mister Spalletti per l’interesse ma il ragazzo rimarrà in Italia e al Milan. Poi se lo Zenit alzerà l'offerta, magari cambierà qualcosa visto che il Milan cerca un tesoretto per poter prendere Balotelli...".

E in effetti, l'intesa tra i rossoneri e il club di San Pietroburgo sembra essere dietro l'angolo. Abate potrebbe lasciare Milanello per trasferirsi in Russia a breve, consentendo a Galliani di collocare un ulteriore tassello nella trattativa per arrivare a SuperMario.

Sullo stesso argomento