thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Il contatto tra i due presidenti sblocca l'operazione. C'è l'ok sulla formula, prestito con diritto di riscatto: si 'lima' sulle cifre e le modalità di pagamento.

Questa volta il traguardo è vicino. La Juventus, mai come questa volta, è vicina ad acquistare il tanto sospirato attaccante. Lisandro Lopez, nelle ultime ore si è avvicinato sensibilmente al club bianconero, complice l’interessamento diretto del presidente Andrea Agnelli.
 
Nei giorni scorsi noi di Goal.com Italia vi avevamo raccontato come la Vecchia Signora stesse lavorando sulla pista argentina. Ebbene, non solo queste indiscrezioni nella giornata di mercoledì hanno trovato conferme autorevoli, bensì hanno portato a galla nuovi aspetti di grande interesse. Uno su tutti, ovviamente, è il lato economico.

LA JUVE E LISANDRO
LA CRONISTORIA
19 gen Il giro di campo sospetto
22 gen Agnelli ci prova per Lopez
23 gen La Juve lavora sul prestito
23 gen Il tam-tam: accordo vicino
23 gen L'ultima frenata di Aulas
Marotta e soci a più riprese hanno proposto ai francesi un prestito con diritto di riscatto scorporato in due versamentii: uno immediato (2 milioni) e uno estivo (7). I transalpini, dal canto loro, avrebbero voluto concretizzare una cessione a titolo definitivo, senza prendere in considerazione un’ipotetica uscita temporanea.

I vertici di Corso Galileo Ferraris, in maniera piuttosto insistente, hanno cercato di convincere l’OL ad accettare il prestito con diritto di riscatto, classica formula marottiana, spiegando loro come in questo momento a Torino siano concentrati nel cercare di conseguire il famoso pareggio di bilancio, dunque impossibilitati ad imbastire operazioni troppo onerose.

La mediazione di Andrea Agnelli sembrerebbe aver portato i suoi frutti. Il numero uno della Juve, in occasione della riunione del consiglio dell’ECA svoltasi a Nyon, ha incontrato il proprio omologo dell’Olympique Lione, Jean-Michel Aulas. Questo colloquio, secondo quanto raccolto dai bene informati, avrebbe avvicinato notevolmente l’ormai prossimo 30enne argentino (li compirà il 2 marzo, ndr) al club zebrato.
 
Ora, però, appurato che il prestito sia stato accettato dai francesi, occorrerà trovare una soluzione per il pagamento. Il Lione punta a ricavare con effetto immediato una cifra sostanziosa per obbligare il riscatto a giugno dell’ex Porto, mentre la Juventus vorrebbe versare una cifra bassa per non essere condizionata nel possibile investimento estivo, considerando anche di poter contare per la prossima stagione sulle prestazioni di Fernando Llorente.

L’intesa sulla formula è sta trovata, e questo sicuramente agevola l’approdo de “El Bandoneonista” alla corte di Antonio Conte. Adesso servirà scovare la proposta economica adeguata per strappare il sì dalla bocca di Aulas. La sensazione è che l’affare sia in dirittura d’arrivo.

Sullo stesso argomento