thumbnail Ciao,

Nonostante si parli di trattativa in dirittura d'arrivo, il presidente del Lione smentisce seccamente: "Non diamo in prestito i giocatori in scadenza, o rinnovano o vanno via".

Dalla Francia all'Italia la voce è unanime: è praticamente fatta per Lisandro Lopez alla Juventus. Tuttavia c'è ancora chi si oppone con decisione alll'approdo del giocatore a Torino: è Jean-Michel Aulas, presidente del Lione.

"E' tutto falso", ha sbottato ai microfoni di 'Lyon Capitale'. Quello che non va giù al patron dell'OL è la formula dell'operazione, ossia il prestito oneroso con diritto di riscatto: "Qui a Lione non cediamo in prestito i giocatori in scadenza di contratto. O li facciamo rinnovare, oppure li diamo via a titolo definitivo", le parole riportate dal quotidiano l'Equipe'.

Nelle ultime ore, infatti, pare che Marotta stia discutendo proprio di questo: la Juve ha proposto il diritto di riscatto - a 7 milioni - a fine stagione, mentre Aulas pretenderebbe l'obbligo per non rischiare - nel caso la Juve non esercitasse il riscatto -  di perdere il giocatore a parametro zero a gugno.

"L'offerta della Juventus non ci soddisfa, il prestito non è quello che abbiamo in mente per Lisandro. Inoltre non ci sono alternative al momento, e noi non ne cerchiamo. Per me è anche probabile che resti a Lione", conclude Aulas. Avrà ragione lui? Lo scopriremo nelle prossime ore...

Sullo stesso argomento