thumbnail Ciao,

Tedesco come Klose, gioca nel Fortuna Düsseldorf. Piacciono anche Jorginho e l'ex viola Kuzmanovic. Intanto Miro preoccupa: dopo la Juve in Coppa può saltare anche il Chievo.

Gira e rigira, il mercato della Lazio ruota sempre attorno agli attaccanti. Perché Tommaso Rocchi è già partito, in direzione Inter, e Mauro Zarate è sempre un separato in casa. In più, l'infortunio di Klose obbliga Tare a guardarsi intorno urgentemente. E le attenzioni sono rivolte principalmente alla Bundesliga.

Nel mirino del ds biancoceleste c'è sempre Mohammed Abdellaoue, attaccante norvegese dell'Hannover, ma spunta un nome nuovo: è Dani Schahin, 24 anni. Gioca nel Fortuna Düsseldorf, ha il contratto in scadenza la prossima estate e con ogni probabilità non rinnoverà.

Ciò non significa che gli altri reparti vengano snobbati, anzi. Piace l'italo-brasiliano Jorginho, del Verona, che costa però 7 milioni e sul quale c'è la concorrenza di Milan e Inter. E piace pure l'ex viola Kuzmanovic, che però è dubbioso riguardo alla propria eventuale collocazione nel centrocampo laziale.

Ad essere necessaria, come detto, è però un'iniezione di forze fresche nel reparto offensivo di Petkovic. Anche perché Miro Klose sta preoccupando più del previsto. Il centravanti tedesco è alle prese con una contrattura che sembrava di poco conto ma che ancora lo fa soffrire, visto gli ha già fatto saltare la gara di Coppa Italia con la Juve. 

Con ogni probabilità l'ex Bayern resterà fuori anche dal match di campionato col Chievo, dove perlomeno il tecnico bosniaco recupererà Konko e André Dias, entrambi ristabilitisi da infortuni muscolari. Mentre non ci sarà Cana, squalificato per un turno dal Giudice sportivo dopo l'ammonizione rimediata a Palermo.




Sullo stesso argomento