thumbnail Ciao,

Immobile e Borriello sono due tra i nomi più caldi del calciomercato: "Sono due giocatori importanti per il Genoa, non li cediamo anzi cerchiamo una quarta punta".

E' un momento delicatissimo quello che sta vivendo il Genoa. La compagine rossoblù infatti, è reduce da una sconfitta che non solo ha portato all'esonero di Del Neri, ma ha complicato una classifica che la vede ancora impelagata nella lotta per non retrocedere.

Enrico Preziosi, intervistato ai microfoni di Sky, ha spiegato perchè ha deciso di cambiare nuovamente allenatore: "Del Neri ha perso dieci gare su tredici, quindi c'è poco da dire. Le colpe sono tutte le mie, ho grande stima per lui ma non potevo non muovermi. Perchè ho scelto Ballardini e non De Canio? Ho puntato su di lui perchè in passato ha fatto benissimo da noi".

Il Genoa si sta muovendo molto sul mercato: "Visti i risultati posso dire che in estate abbiamo sbagliato. C'è anche una parte della tifoseria che non rende più semplice la situazione, in questo momento serve unità, bisogna stare vicini alla squadra. Questo organico non merita questa classifica".

Immobile e Borriello sono due tra i nomi più caldi del calciomercato: "Sono due giocatori importanti per il Genoa, non li cediamo anzi cerchiamo una quarta punta. Ho parlato con Marotta di Immobile gli ho detto che riprenderemo il discorso a giugno. Seymour? Credo che andrà al Chievo, ho dato la mia parola, Portanova è interessante, potremmo pensare a lui se avesse dei problemi col Bologna".

Preziosi teme una possibile retrocessione in B: "Ho il terrore che questo accada, bisogna però accettare i risultati del campo. Sono convinto che non retrocederemo ma in caso contrario vorrà dire che l'abbiamo meritato. Non mi aspettavo la sconfitta di ieri, in caso di retrocessione l'unico responsabile sarò io".

Sullo stesso argomento