thumbnail Ciao,

Anche il vice di Allegri sarebbe ben lieto di poter contare su un giocatore dalle caratteristiche di Kakà, nonostante il periodo non felice di Madrid, a Milano nessuno lo scorda.

Durante il pre-partita di Milan-Bologna, ai microfoni di ‘Sky Sport’ ha parlato Mauro Tassotti, vice-allenatore rossonero, riguardo l’impiego del giovane Niang e l’eventuale arrivo di Kakà. L’esplosione della seconda punta e la trattativa al Pallone d’oro 2007 sono senz’altro gli argomenti più caldi in questo freddo inverno.

Niang è cresciuto molto, ha ancora molta strada da fare ma riteniamo che sia arrivato il momento di fargli giocare le sue chance. È ancora giovane, ma bisogna dargli la possibilità di mettersi in luce, di dimostrare il suo valore ed eventualmente sbagliare” ha detto il dirigente sull’attaccante franco-senegalese.

Poi si è soffermato sul fantasista brasiliano. “Noi pensiamo al campionato, al mercato ci pensa la società. Poi se dovessero arrivare giocatori di livello come Kakà, un posto lo si trova di certo. Noi ci concentriamo su quelli a nostra disposizione ma è ovvio che con Ricardo c’è molta stima e affetto”. Circa un eventuale impiego da regista, sembra arrivare la bocciatura. “Kakà si è evoluto nel tempo fino ad arrivare seconda punta, impiegarlo davanti alla difesa significherebbe abituarsi ad un ruolo non suo e questo richiede tempo”.

Sullo stesso argomento