thumbnail Ciao,

Il campione olandese avrebbe deciso di accettare la spalmatura dell'ingaggio proposta dai nerazzurri, Moratti però non vuole voltare le spalle al Galatasaray.

Da una parte l'Inter, dall'altra Sneijder. dall'altra ancora il Galatasaray. E' questo il triangolo che sta riscaldando da settimane il calciomercato. Quella che sembrava una trattativa in dirittura d'arrivo sembra in realtà molto più complicata del previsto e questo perchè il giocatore è indeciso sul da farsi.

Per settimane si è parlato di una frattura insanabile tra lui e l'Inter secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport però, Sneijder sarebbe pronto a ritornare sui suoi passi accettando l'offerta di rinnovo propostagli dalla società ormai quasi tre mesi fa.

Sneijder, pur di restare a Milano accetterebbe quindi di spalmare il suo ingaggio fino al 2016 con opzione per il 2017, forse anche perchè poco attratto dalle proposte che gli sono arrivate. Si va verso un lieto fine della vicenda quindi? A quanto pare no.

Moratti infatti ritiene tardiva la decisione dell'olandese e non vuole fare sgarbi al Galatasaray, club con il quale ha trovato da tempo un accordo. Il club turco ha offerto all'Inter 10 milioni di euro e, lo scambio di fax (con tanto di firme annesse) tra le due società, ha un valore per il presidente nerazzurro, ancor più a pochi giorni dalla chiusura del mercato.

Moratti ritiene conclusa l'avventura di Sneijder a Milano, lo si è capito dalle sue dichiarazioni, e punta a cederlo per provare a dare l'assalto a Paulinho. Si attende ora la prossima mossa dell'olandese, non resta che capire quanto durerà la pazienza del Galatasaray.

I soldi ricavati dalla cessione dell'olandese potrebbero rendere più agevoli le strade che portano a Jung e Schelotto, anche se il giocatore più facile da prendere al momento è Cassani della Fiorentina. Il Liverpool intanto continua a monitorare Coutinho, il tutto mentre l'Inter potrebbe pensare di chiudere per il talento montenegrino Darko Zoric.

Sullo stesso argomento