thumbnail Ciao,

Il direttore sportivo partenopeo fa il punto della situazione sul calciomercato dopo l'annullamento della squalifica a Cannavaro e Grava.

Settimana intensa per il Napoli, che dopo aver incassato, con somma gioia, la sentenza d'appello sul calcioscommesse, con annullamento dei due punti di penalizzazione e della squalifica per Cannavaro e Grava, affronterà nel weekend la Fiorentina, in un match tutt'altro che semplice. Senza contare poi il calciomercato...

"Fa piacere vedere che la Giustizia Sportiva ha riconosciuto le nostre tesi - ha detto il ds partenopeo Riccardo Bigon ai microfoni di 'Radio Marte' - Per noi è stata una situazione molto pesante e il presidente è stato sempre in prima linea. Alla fine, credo sia stata una vittoria di tutta la società. Il presidente ha avuto il merito di metterci la faccia, anche in questo caso si è mosso in prima persona per eliminare questa ingiustizia e ancora una volta ha ottenuto un grande risultato".

E con l'annullamento della penalizzazione alla squadra è arrivata anche l'annullamento della squalifica per Cannavaro e Grava... "Per loro è stato senza dubbio un mese molto brutto, anche se negli allenamenti hanno sempre cercato di nascondere la loro tristezza per non far calare l'entusiasmo del gruppo. Come ho saputo la notizia? Ero in aereo e appena sono sceso mi sono arrivati dei messaggi. Ora, comunque, non ci faremo distrarre da questa situazioni, pensiamo subito al campo e alla partita con la Fiorentina".

Intanto impazza il calciomercato, con Edu Vargas passato al Gremio e i diversi difensori che il Napoli aveva messo nel mirino per sopperire alle squalifiche di Cannavaro e Grava che ora, però, non sono più necessari... "Avevo aperto tante trattative per un difensore - ha spiegato Bigon - Avevo tre-quattro situazioni su cui era stato fatto un grande lavoro. E' stato strano agire con questa incognita della sentenza, ma la scelta della società di non andare subito a chiudere la trattativa è stata vincente. Se lo avessimo preso ora avremmo dovuto cedere qualcuno. Adesso, comunque, non arriverà nessuno. Soldi risparmiati? Non è mai stato un problema economico. Il presidente era disposto anche a fare un sacrificio, anche se c'erano comunque delle soluzioni in prestito. La realtà è che non è facile migliorare questo gruppo".

Bigon, comunque, non esclude qualche arrivo in altri reparti... "Qualche operazione potrebbe essere fatta - ha detto - Come ha detto il presidente lavoriamo con investimenti mirati anche al futuro. Credo che qualcosa verrà fatto, ma non va dimenticato che già sono state fatte diverse operazioni. Il lavoro fatto sarà comunque utile perchè amplia i nostri contatti. La rosa è già completa, poi se nel corso del mercato dovesse aprirsi la possibilità di mandare a giocare qualcuno che ha meno spazio la valuteremo".

E in entrata... "Se dovesse arrivare una buona possibilità la coglieremo di certo - ha proseguito il ds azzurro - Radosevic? E' un giocatore molto interessante e lo seguiamo da oltre un anno. Il portiere Hansen, invece, non è tra i nostri obiettivi".

Sullo stesso argomento